ZTL territoriale in Costa d’Amalfi: «Oggi un nuovo passo importante»

Condividi

Il Sindaco Daniele Milano insieme ai sindaci della Costiera Amalfitana alla presentazione della proposta di legge di “Modifica agli articoli 6, 7, 8, 201 del Codice della Strada”, per estendere la normativa riferita alle Ztl in costiera Amalfitana.

 

«Oggi siamo a buon punto dalla proposta – lanciata nel settembre del 2018 – per la realizzazione di una Ztl territoriale, in cui evidenziammo la necessità di “adottare provvedimenti urgenti e di medio periodo volti al contingentamento del flusso di traffico lungo la SS 163 Amalfitana”. La Regione Campania ha presentato un progetto preliminare su richiesta dei Comuni della costiera e ha confermato la disponibilità a sostenere la realizzazione dell’infrastruttura tecnologica» così esordisce il Sindaco di Amalfi, Daniele Milano, in occasione della presentazione della proposta di legge tesa a disciplinare l’afflusso indiscriminato in costiera amalfitana, attraverso un emendamento al Codice della Strada, avvenuta questa mattina a Palazzo Sant’Agostino a Salerno città.

 «È necessario, però, apportare delle modifiche al Codice della Strada affinché la Ztl – sistema nato per limitare il traffico nei centri storici di singoli comuni – possa essere esteso ad aree più vaste e rendere questo sistema attuabile anche da un punto di vista normativo, in grado di sanzionare in maniera automatica chi viola la regolamentazione che gli enti locali predisporranno per la mobilità all’interno del  territorio – prosegue il sindaco Daniele Milano – In tal modo questo sistema potrà essere applicato anche ad altre località in Italia che hanno particolari caratteristiche di vocazione turistica o valenza paesaggistiche simili alle nostre». 

La proposta di legge è stata presentata dall‘onorevole Piero De Luca, intervenuto all’incontro promosso dalla Commissione trasporti della Regione Campania, presieduta da Luca Cascone, alla presenza dei Sindaci della Costiera Amalfitana.

La Costiera Amalfitana ha una popolazione residente di poco più di 46.000 abitanti, distribuita su 14 comuni, registra ogni anno circa 2.5 milioni di presenze turistiche che richiamano alcune migliaia di lavoratori stagionali, molti quali pendolari. La necessità, quindi, evidenziata anche dall’onorevole Piero de Luca e da Luca Cascone insieme ai Sindaci, di migliorare la mobilità, rendendola “più sostenibile, più fluida ed efficiente, in aree territoriali sensibili di grande pregio e a vocazione turistica. Un progetto complesso, dal punto di vista tecnico, organizzativo e normativo”.

«Noi sindaci della Costa d’Amalfi abbiamo un obiettivo – conclude il sindaco Milano – ovvero evitare il sovraffollamento di veicoli nel nostro comprensorio, che troppo spesso ha causato problemi anche nella gestione delle emergenze territoriali e blocchi per il servizio di pronto soccorso. Il sistema dovrà muoversi in simultanea con il monitoraggio del parcheggio. Se la costiera è già satura, l’idea di fondo è invitare a scegliere un altro orario o un altro giorno per raggiungerla, o ancora optare per una viabilità alternativa preferendo le vie del mare».

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]