ZES Campania, nuovi sviluppi?

Condividi
Anna Tortora
Anna Tortora

“Tutta l’area metropolitana di Napoli sia zona economica speciale”  Massimiliano Manfredi, PD e nolano Doc.

NARDONE

La ZES Campania è stata istituita con il D.P.C.M dell’ 11 Maggio 2018. A far parte del relativo comitato di indirizzo è un altro nolano Doc, il Dottor Domenico Bellobuono, Lega, che ci illustra i vari punti del progetto.

Le Zes, Zone economiche speciali, sono aree stabilite per legge a cui sono dedicati benefici fiscali e semplificazioni amministrative al fine di agevolare lo sviluppo di imprese attuali e future. La più famosa al mondo è Dubai. Lo strumento è stato introdotto in Italia con il D.L. 91/2017, definito Decreto Sud, insieme alla misura per l’imprenditoria giovanile Resto al Sud.

In Campania le imprese che vorranno investire potranno, immediatamente,  usufruire  del credito d’imposta  in quanto l’Amministrazione regionale ha già provveduto  –  una delle prime in Italia –   al riconoscimento della  “ZES Campania” istituita con D.P.C.M dell’11 maggio 2018 dal maggio 2018 ed è operativa, infatti è possibile presentare l’istanza  per  attivare il credito d’imposta per le aziende che intendono avviare attività economiche o investimenti nelle zone economiche speciali. Si tratta della prima misura agevolativa  messa in campo per sostenere gli investimenti nelle ZES .. Alle imprese che investiranno è concesso il credito d’imposta su investimenti effettuati nel limite massimo di 50 milioni di euro, per ciascun progetto, con una agevolazione  commisurata alla quota del costo complessivo dei beni che dovranno risultare acquisiti entro e non oltre il 31 dicembre 2020. Le  aliquote del credito d’imposta sono stabilite nella misura massima consentita dalla Carta europea degli aiuti a finalità regionale e sono così definite:
dal 10% al 25% per le grandi aziende;
dal 15% al 35% per le medie ;
dal 20% al 45% per le piccole imprese.

È prevista la revoca dei benefici concessi e goduti alle  imprese che non manterranno le attività in area zes per almeno sette anni  dal completamento dell’investimento oggetto delle agevolazioni. Per fruire del credito d’imposta, i soggetti interessati dovranno presentare,  istanze di accesso alle agevolazioni fino al 31 dicembre 2020, utilizzando, esclusivamente in modalità telematica,  la procedura informatica e il modello aggiornato disponibili sul sito dell’Agenzia delle Entrate.
Ma vi è di più.
Il componente del Comitato d’indirizzo nominato da Palazzo Chigi MIT il Nolano dr. Domenico Bellobuono fa presente che sarà a sistema a breve, una convenzione con la BEI, infatti è stato inserito come obbiettivo a breve termine la convenzione con la BEI (Banca Europea per gli Investimenti) , che potrebbe essere un’occasione importante poiché BEI e FEI stanno sviluppando piattaforme di investimento con CDP  (cassa depositi e prestiti) in diversi campi:
• COSME: piattaforma di risk sharing con una dotazione di 225 milioni di euro per
sostenere nuovi investimenti di PMI per oltre 6,2 miliardi di euro
• lTAtech: investimento congiunto FEI-CDP di 200 milioni di euro a sostegno di iniziative di technology transfer, in particolare spin off o start up originati da università o centri di ricerca italiani
• Agri: blending di fondi strutturali con fondi BEI e CDP per sostenere investimenti a supporto delle attività di allevamento, trasformazione e marketing della produzione agricola da parte di PMI e piccole MidCap.
• Grandi Infrastrutture: Accordo di co-finanziamento CDP-BEI per le grandi infrastrutture.
Rendere la ZES effettivamente speciale.
Auspicando, senza dover assistere a rivendicazioni di paternità, una effettiva e pronta realizzazione di questo mega progetto, con effetti benefici sui territori e sulle popolazioni su essi insistenti.
Ringrazio il Dottor Bellobuono per la gentile collaborazione, augurandogli buon lavoro.

loading...

Anna Tortora

Anna Tortora

Nata a Nola. Si è laurata alla Pontificia facoltà teologica dell'Italia meridionale. Le sue passioni sono la politica, la buona tavola, il mare e la moda. Ha militato per diversi anni in Azione Giovani e poi in Alleanza Nazionale. Accanita lettrice, fervente cattolica e tifosa del Milan.