Walter Testolin dirige “Sublime ingegno” in omaggio all’arte di Josquin Desprez

Condividi

CONCERTO EVENTO PER LA PIETÀ DE’ TURCHINI DI NAPOLI, GIOVEDÌ 22 LUGLIO 2021

A Santa Caterina da Siena, gli ensemble De labyrintho e InCanto di Partenope

Sarà l’ensemble De labyrintho diretto da Walter Testolin, in un’esecuzione che si arricchisce per l’occasione della partecipazione dei tenori dell’ensemble InCanto di Partenope, a concludere giovedì 22 luglio (ore 20.30, Chiesa di Santa Caterina da Siena) la prima parte della stagione musicale della Fondazione Pietà de’ Turchini di Napoli.

NARDONE
Walter Testolin
De labyrintho – Walter Testolin direttore

“Per l’ultimo appuntamento in calendario,– sottolinea Federica Castaldo direttore artistico della Fondazione – abbiamo deciso di rendere omaggio all’arte di  Josquin Desprez celebrando i 500 anni dalla sua morte con una serata che accoglierà in scena una nutrita compagine che unisce straordinari e talentuosi musicisti italiani di due prestigiosi ensemble musicali. Ci sembrava doveroso per il nostro pubblico concludere in tal modo la prima parte della stagione che, seppur faticosamente, è stata portata a termine con successo e che riprenderemo a settembre con la terza edizione del Festival Internazionale di chitarra A corde spiegate”.

L’ultimo appuntamento, prima della pausa estiva, è con “Sublime ingegno” in omaggio all’arte di  Josquin Desprez.  Personaggio centrale nella storia della musica, il compositore franco-fiammingo (1450 circa –1521) fu senza dubbio il più grande dei musicisti del Rinascimento e l’innovatore principale del linguaggio musicale dell’epoca. Nella sua opera la relazione stretta tra musica e significati testuali dà origine a un sentire del tutto nuovo, vicino alle più profonde necessità dell’Uomo quanto all’incommensurabilità del mistero spirituale.

In programma il “Miserere mei Deus”, il “Kyrie” e  “Agnus Dei”  da Missa “L’Homme armé Super voces Musicales” e, infine, il mottetto “Inviolata, integra et casta”.

In scena, diretti dal maestro Walter Testolin (in assoluto tra i maggiori esperti e divulgatori del repertorio musicale rinascimentale) ci sono Nadia Caristi, Laura Fabris, Arianna Miceli, Massimo Altieri, Andrés Montilla-Acurero, Renato Grotto, Giacomo Schiavo, Guglielmo Buonsanti, Alberto Spadarotto dell’ensemble  De labyrintho e i tenori dell’Ensemble InCanto di Partenope Luigi D’Agostino, Giuseppe Lattanzi, Antonio Mastantuono, Leopoldo Punziano, Davide Troìa.

Il concerto si inserisce nella programmazione estesa del progetto “La Campania è Teatro, Danza e Musica”, promosso da ARTEC/ Sistema MED in collaborazione con SCABEC Società Campana Beni Culturali e Fondazione Campania dei Festival. INGRESSO GRATUITO CON  PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA per email a [email protected] Info: tel. 081402395  www.turchini.it

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]