Vitalzi, M5S: Nostra battaglia sta diventando patrimonio di tutti. Importante approvare una legge

Condividi

Napoli, 10 maggio 2017 – “La battaglia del Movimento 5 Stelle contro i privilegi della casta in Regione Campania inizia a fare effetto. Abbiamo depositato da mesi e mesi 2 proposte di legge sul taglio degli stipendi dei politici regionali e dei vitalizi, a cui qualche esponente della maggioranza sta attingendo per proporre qualche emendamento. Sappiamo che l’intenzione è solo quella di provare a scippare questa battaglia al M5S, ma ben venga: vuol dire che stiamo raggiungendo il nostro scopo di tagliare i privilegi”. E’ il commento di Valeria Ciarambino, capogruppo del M5S in Consiglio regionale, agli emendamenti sui vitalizi che domani verranno discussi in I Commissione nell’esame della Legge annuale di semplificazione. “Di recente è stato approvato l’art.10 della nostra proposta di legge sui vitalizi, interamente copiato da un emendamento della maggioranza, che prevedeva la massima trasparenza e la pubblicazione sul sito di tutti i vitalizi erogati. È solo il primo passo – incalza la capogruppo – adesso si taglino i vitalizi e si introduca il divieto di cumulo”. “Tra gli emendamenti della maggioranza alla legge di semplificazione che va in commissione domani, ce ne sono alcuni sui vitalizi – fa sapere la Ciarambino, che lancia una sfida alla maggioranza – non solo li sosterremo, ma alziamo la posta e stiamo preparando dei subemendamenti per rafforzarli”.”Va benissimo introdurre il divieto di cumulo tra più vitalizi, come prevede la nostra proposta di legge. Ma noi chiediamo pure che si tagli l’importo dei vitalizi che arrivano fino a 7 mila euro e che si alzi l’età per percepirli da 60 a 67 anni –  conclude l’esponente del Movimento 5 Stelle -Vediamo se la maggioranza vuole fare solo spot o se vuole fare un’operazione di equità sociale che tutti i cittadini campani si aspettano”.

NARDONE
loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]