Viminale: conferite le deleghe ai viceministri Mauri e Crimi e ai sottosegretari di Stato Sibilia e Variati

Condividi

I decreti firmati dal ministro Lamorgese

Sono state assegnate, con due decreti fimati dal ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, le deleghe ai viceministri Matteo Mauri e Claudio Crimi e ai sottosegretari di Stato Claudio Sibilia e Achille Variati.

NARDONE

Il viceministro Matteo Mauri ha ricevuto la delega per le materie di competenza del dipartimento della Pubblica Sicurezza, per quelle di competenza dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata (ANBCS). Svolgerà le funzioni di vicepresidente del Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Il viceministro Vito Claudio Crimi è stato delegato per le materie di competenza del dipartimento per l’Amministrazione Generale, per le Politiche del Personale e dell’Amministrazione Civile e per le Risorse Strumentali e Finanziarie; per quelle di competenza del Commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura; per le materie di competenza del Comitato di solidarietà per le vittime dei reati di tipo mafioso e dei reati intenzionali violenti, nonché per le materie di competenza del Commissario straordinario per e persone scomparse.

Il sottosegretario di Stato Carlo Sibilia è stato delegato per le materie di competenza del dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile.

Il sottosegretario di Stato Achille Variati è stato delegato per le materie di competenza del dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali e per quelle di competenza del dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione relativamente alla Direzione centrale degli affari dei culti e per l’amministrazione del Fondo edifici di culto e alla Direzione Centrale per i diritti civili, la cittadinanza e le minoranze.

delega_sibilia_e_variati

loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]