“Vespro solenne per la festa di San Gennaro” di Francesco Durante

Condividi

Napoli. Sabato 19 marzo 2022, Reale Cappella del Tesoro di San Gennaro, ore 19.30

Prima esecuzione in epoca contemporanea, diretta dal Maestro Giovanni Acciai

Napoli. Sarà la Reale Cappella del Tesoro di San Gennaro ad ospitare, sabato 19 marzo (ore 19.30), l’omaggio al compositore napoletano Francesco Durante, ideato e promosso dalla Fondazione Pietà de’ Turchini ed inserito come evento speciale della stagione musicale “Note Svelate”.

Nova Ars Cantandi, collegium vocale et instrumentale diretto dal Maestro Giovanni Acciai, con la partecipazione di Ivana Vallotti all’organo, proporrà in concerto, in prima esecuzione assoluta in epoca contemporanea, il “Vespro Solenne per la Festa di San Gennaro” che raccoglie composizioni vocali sacre per quattro voci e basso continuo di Francesco Durante (1684-1755) insieme ad alcune composizioni  organistiche di Giovanni Salvatore (1610-1688) e di Domenico Zipoli (1688-1726).

“Una prima esecuzione di pagine di rara bellezza in un luogo di pari suggestione – sottolinea Federica Castaldo, Presidente della Pietà de’ Turchini –  che si realizza grazie alla accoglienza nella magnifica cornice della Cappella, da parte della Deputazione della Cappella del Tesoro di San Gennaro, accoglienza promossa e tutelata dal maestro monsignor Vincenzo De Gregorio Abate prelato della stessa Cappella e che, nella magistrale esecuzione dell’ensemble diretto dal Maestro Acciai (preludio ad ulteriori reciproche collaborazioni future), vuole essere anche un momento  di partecipazione spirituale e civile alla drammatica sequenza di morte e distruzione che funesta i nostri giorni”.

“L’esecuzione dei Salmi e del Magnificat di Durante – aggiunge il Maestro Giovanni Acciai –  oltre a rappresentare un’occasione di ascolto preziosa per la rarità del repertorio offerto, racchiude in sé non pochi motivi di interesse e di approfondimento intorno al Settecento musicale napoletano,  periodo fra i più fecondi e, nello stesso tempo, anche fra i più trascurati della storia musicale italiana”.

Giovanni Acciai, organista, compositore, direttore di coro ed esperto in filologia musicale, è docente di Paleografia musicale presso il Conservatorio «Giuseppe Verdi» di Milano.  Autore di numerosi saggi musicologici e di importanti edizioni critiche di musica vocale e strumentale, svolge nel contempo un’intensa attività concertistica e discografica alla guida dei Solisti del Madrigale e del Collegium vocale et instrumentale Nova ars cantandi.

“Il Vespro Solenne per la Festa di San Gennaro – conclude il Maestro Acciai – è l’occasione per promuovere la conoscenza del Settecento napoletano, un secolo di abbacinante bellezza, durante il quale la città di Napoli fu universalmente considerata, sia in Italia sia in Europa, il centro nevralgico e propulsivo di un’attività musicale di altissimo livello”.

L’evento sarà trasmesso sulla piattaforma web Turchini Live  il 21 marzo alle ore 20 in occasione della Giornata Europea della Musica antica, promossa dal REMA/ Rete Europea Musica Antica.

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria per email a [email protected] . Necessario Green Pass Rafforzato e l’uso della mascherina FFP2. Info: tel. 081402395 www.turchini.it

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]