Vaccini, Zinzi (Lega): “La Regione dimentica i caregiver, che fine ha fatto la legge del 2017”?

Condividi
“La mancata previsione, in questa fase della campagna vaccinale, della categoria dei caregiver rappresenta un fatto grave, soprattutto se si tiene conto del fatto che le recenti indicazioni del commissario straordinario all’emergenza Covid, Francesco Paolo Figliuolo, vanno in tutt’altra direzione”.
Così il capogruppo della Lega e componente Commissione Sanità in Consiglio regionale, Gianpiero Zinzi, che sul punto ha depositato un’interrogazione.

“Nel 2017 – ricorda Zinzi – il Consiglio regionale approvò la legge regionale per il riconoscimento ed il sostegno del caregiver familiare, una norma di civiltà che colmava un vuoto legislativo. Il testo prevedeva, tra le altre cose, anche l’istituzione presso la Giunta di un registro dei caregiver familiari e lo stanziamento di risorse economiche. A distanza di quasi quattro anni non sappiamo se questo elenco sia mai stato redatto, né se sia stata data piena attuazione alla legge. La Regione chiarisca, e presto, e preveda l’inserimento di questa categoria tra quelle da vaccinare in maniera prioritaria insieme alle persone fragili e ai disabili”. 

NARDONE
loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]