Un nuovo modo di vedere la città, il Napoli Bike Festival inaugura la pista ciclabile via Marina

Condividi

Sabato 3 ottobre ore 9 Galleria Principe Umberto

Sabato 3 ottobre alle ore 9.00, nell’ambito del Festival Open House Napoli, è in programma una pedalata lungo la nuova pista ciclabile di Via Marina, che attraverserà̀ i luoghi che stanno caratterizzando il percorso di rigenerazione urbana di Napoli Est. Prima tappa, dopo la partenza dalla Bicycle House in Galleria Principe di Napoli, sarà̀ il nuovo complesso universitario della Federico II di San Giovanni, quindi fermata a Taverna del ferro, per ammirare gli splendidi murales di Jorit quindi terza tappa al centro art.33 con il suo Nest, teatro d’avanguardia che ci aprirà̀ le sue porte.

NARDONE

La pedalata durerà circa 3 h, sarà una passeggiata con numerose soste. Il percorso non supererà i 10 km ed è tutto in area pressoché pianeggiante. Adatto a tutti, anche a bambini accompagnati dai genitori. Il concentramento in Galleria Principe avverrà nel rispetto delle normative Covid19. Vi preghiamo di portare con voi i vostro dpi.

“L’inaugurazione della pista ciclabile dell’Asse costiero è un altro importante risultato per la città – commenta l’Assessore con delega alla mobilità sostenibile Alessandra Clemente. Sono infatti terminati i lavori di riqualificazione urbanistica e ambientale dell’ingresso orientale della città dopo un importante e travagliato percorso realizzativo. Oggi possiamo dire di aver riqualificato profondamente questa parte della città. Nuovi marciapiedi, nuova strada, tram, alberature, due piste ciclabili monodirezionali. Dobbiamo ringraziare tutti quanti hanno lavorato a questo progetto. Spetta ora a tutti noi utilizzarla al meglio. Per quanto riguarda le piste ciclabili siamo già al lavoro per completare e connettere questa nuova pista alle esistenti e alle nuove che intendiamo realizzare. Il lavoro continua”.

La partecipazione è gratuita, l’iscrizione è obbligatoria a questo link: clicca qui

loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]