Ultimo appuntamento per il polo dei Licei Musicali e Coreutici della Campania

Condividi

L’Orchestra fiati regionale suona al conservatorio San Pietro a Majella

Sabato 18 giugno si esibiscono gli studenti dei Licei Coreutici

 di Napoli, Avellino, Caserta e Salerno

Dirige l’ensemble il Maestro Paolino Addesso

Salerno, 16 giugno 2022 Ultimo pomeriggio di note per il Polo dei Licei Musicali e Coreutici della Campania. A oggi tutti gli ensemble (plettri, etno popolare, coro, orchestra sinfonica e jazz) si sono esibiti nei luoghi più suggestivi della Campania, manca l’Orchestra Fiati. Il gruppo si esibirà sabato 18 giugno alle 18 al Conservatorio di musica San Pietro a Majella di Napoli.

L’appuntamento, promosso e coordinato dall’U.S.R. Campania diretto da Ettore Acerra, rientra nel cartellone degli “Eventi 2022” finanziato con i fondi MIUR del Piano delle Arti “Creatività musicale e corale” ed è realizzato in collaborazione con la 28° Festa della musica promossa dal MIC, l’unico evento musicale nazionale che coinvolge in Italia, nello stesso giorno, più di 800 città e 45.000 artisti.

All’imbrunire, nel centro storico della città, nell’ex convento dei celestini annesso alla chiesa di San Pietro a Majella, si esibiscono gli studenti dei Licei: Margherita di Savoia di Napoli, Alfano I di Salerno, Severi di Castellammare di Stabia, Parmenide (Vallo della Lucania-SA), Perito-Levi (Eboli-SA), Galilei (Piedimonte Matese –CE), Boccioni-Palizzi (Napoli), Pisacane (Sapri –SA), Albertini (Nola-NA), Rinaldo – D’Aquino (Montella – AV), Moscati (Sant’Antimo – NA). Dirige l’ensemble il Maestro Paolino Addesso.

In scaletta “Festival Suite” di Waignein; “Jazz Suite n2” di Shostakovic; “Cilento” sinfonia evocativa di Addesso e “Rapsodia partenopea” di Caravaglios.

La data di Napoli arriva dopo il grande successo di quelle di Avellino, Benevento, Caserta, Salerno e il concerto di Scampia del 6 giugno, durante la quale, in Piazza Giovanni Paolo II di Scampia, si sono esibiti oltre 2mila giovani studenti e artisti di domani, ovvero gli studenti del primo biennio dei Licei musicali con gli studenti delle scuole secondarie di primo grado a indirizzo musicale.

INFO UTILI L’ingresso al concerto è gratuito.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]