Udienza preliminare per il femminicidio di Stefania Formicola, Flora Beneduce (FI): ai magistrati il compito di una giusta pena

Condividi

Napoli, 11 settembre 2017 – “Stefania Formicola, la giovane donna uccisa dal marito, merita giustizia, insieme a lei tutte le donne vittime di femminicidio”. “Una vera e propria mattanza che nonostante le campagne antiviolenza e l’impegno della politica e delle associazioni non si riesce a fermare – così Flora Beneduce, consigliere regionale di Forza Itala e firmataria di una proposta di legge recante Disposizioni a favore dei figli e minori vittime di violenza di genere.  “Non dimentichiamo che ci sono i figli, orfani di fatto di entrambi i genitori, a cui bisogna garantire un percorso di vita al sicuro dalla mano assassina dei loro padri” – aggiunge la consigliera. “Fermare l’odio che uccide le donne è possibile; i magistrati in questo hanno un compito determinante che è quello di comminare una pena commisurata all’efferatezza e alla violenza degli atti compiuti”.    “La violenza si ferma anche con la prevenzione – conclude la consigliera – ogni segnalazione va presa nella giusta considerazione perché una donna che denuncia è una persona in difficoltà ed è giusto assicurarle una protezione”.

NARDONE
loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]