Tutto il Mondo è Paese di Davide Iodice al Trianon Viviani

Condividi

17 giugno 2022 ore 19.00

Trianon Viviani – Teatro della Canzone napoletana

Napoli, Piazza Vincenzo Calenda 9

Dedalus Cooperativa Sociale, è lieta di presentare lo spettacolo TUTTO IL MONDO È PAESE che si tiene al Teatro Trianon Viviani il 17 giugno 2022 alle ore 19.

Il laboratorio teatrale multiculturale che ha preso forma di spettacolo condotto dal regista Davide Iodice (Teatro delle Persone/Trianon Viviani) e Adriana Follieri (Manovalanza) si ascrive nell’ambito del progetto St.O.Ri.E  STrumenti per Osservare Riconoscere Evitare la violenza contro i minori stranieri, per accrescere competenze e capacità di intervento dei servizi territoriali per prevenire, riconoscere e contrastare le forme di violenza che culminano nel fenomeno dei matrimoni forzati o combinati di minori stranieri/e.

Rivolto principalmente a giovani e adolescenti stranieri di seconda generazione, senza alcuna limitazione di età, provenienza, istruzione, condizione economica e sociale, è nato dall’incontro di diverse realtà attive nel campo della formazione e del teatro: il centro interculturale Officine Gomitoli che si distingue sul territorio per la virtuosa capacità di creare ponti con artisti e formatori professionisti, in partnership con il Teatro Trianon Viviani  Teatro della Canzone napoletana  e Scuola Elementare del Teatro Aps.

In quattro mesi di incontri si sono sperimentate le molteplici possibilità di espressione e traduzione artistica di temi complessi e delicati come l’educazione ai sentimenti, il conflitto familiare e generazionale, i desideri e le inclinazioni personali, le specificità e l’omologazione, l’individuazione e l’affermazione della propria identità e la conseguente lotta per il riconoscimento della libertà di scelta e di azione, l’osservazione e accettazione della realtà e della quotidianità. Tematiche diventate prospettive che sono state trasfigurate nella forma teatrale.

Ecco uno spazio vuoto, forse un teatro, forse una piazza. Questo spazio, pieno di luce, si anima.

Ciò che appare è ancora più luminoso: ragazzi e ragazze arrivati fin qui, così vicini, fino a noi, a portare il loro carico inconsapevole di bellezza, nell’ora in cui non sapevamo niente l’uno dell’altro.

Il loro attraversamento è un lampo di gioia che rivela, trafigge, consola, trasforma.

Ecco uno spazio vuoto, per un momento affollato di domande, in cui tutti i pianeti si allineano.

Ecco l’amor che move il sole e l’altre stelle, che muove noi, le cose grandi e soprattutto le cose piccole.

L’evento è promosso nell’ambito del progetto ST.O.RI.E. del Fondo Asilo Migrazione e Integrazione (FAMI) 2014-2020 del Ministero dell’Interno co-finanziato dall’Unione Europea.

Ingresso libero.

 

Partecipanti al percorso:

Andrea Nicole Hernandez Medrano

Anastasiia Dmyterchuk

Sofiia Dmyterchuk

Albina Lukianchuk

Aleksandra Rud

Dachi Atskarunashvili

Rohit Chowdhury

Tasi Tasev

Kevin Mattiu Nana Sancho

Rahib Islam

Yelyzaveta Shariy

Valeria Nazina

Axel Mathias Nunez Montoya

Sasho Boyanov

Israt Mia

Docenti:

Adriana Follieri – Manovalanza

Davide Iodice – Teatro delle Persone/Trianon Viviani – Teatro della Canzone napoletana

Operatrici/operatori

Ruwani Perera – Dedalus/Officine Gomitoli

Corrado de Luca – Dedalus/Officine Gomitoli

Francesco Festa – Dedalus/Officine Gomitoli

Mara Merullo – Scuola Elementare del Teatro

Federica Di Gianni – Manovalanza

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]