Tribunale di Nocera, Centore ipotizza un disegno di soppressione. Cirielli (FdI): “Inaccettabile indifferenza di Cartabia e dell’intero Governo”

Condividi

“Sul tribunale di Nocera Inferiore il procuratore capo, dottor Antonio Centore, ha addirittura ipotizzato un disegno latente di soppressione. Conosco da trent’anni la serietà professionale e la prudenza del magistrato, da quando ero capitano dei Carabinieri in Costiera Amalfitana, e se anche lui, dopo il Presidente del Tribunale, arriva a lanciare un allarme così grave, è segno che si è andati oramai assai oltre. Trovo osceno, politicamente, il silenzio indifferente del Presidente della Regione. A questo scopo ho anche presentato un’interrogazione al ministro della Giustizia, Marta Cartabia – e sono in attesa di risposta – per conoscere quali urgenti iniziative di competenza intenda adottare per garantire la massima efficienza a questo Tribunale, così da potergli restituire la dignità che merita”. Lo dichiara il Questore della Camera e deputato campano di Fratelli d’Italia, Edmondo Cirielli. “È un dolore che un magistrato valente come il dottor Robustella, da validissimo presidente del Tribunale di Nocera Inferiore, abbandonato dalle istituzioni, lasciato solo e inascoltato nei suoi accorati appelli, si sia dovuto dimettere. Altri avrebbero dovuto farlo dopo questo fallimento: oltre il citato governatore della Campania, anche tutti i parlamentari di maggioranza, vista l’inconcepibile e vergognosa indifferenza del ministro del loro Governo, peraltro vicinissimo al Pd. Non speriamo a Nocera un segnale dal “sindaco della filiera””, conclude Cirielli.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]