Tre napoletani trovati morti in Svizzera, indagini in corso

Condividi

Roma, 23 apr. –  Tre persone sono morte in circostanze ancora da chiarire ieri a Unterseen, nel cantone svizzero di Berna. Secondo la stampa elvetica si tratterebbe di italiani di origini napoletane, una coppia ed il fratello di lei. I tre erano stati trovati gravemente feriti ieri mattina dalla polizia in un appartamento. La polizia locale ha ipotizzato un “reato violento” e ritiene che per ora “non vi sono indizi di un intervento di terzi”. Secondo il sito web del quotidiano Berner Zeitung, la coppia di origini napoletane risiedeva da decenni nell’appartamento di Unterseen, vicino a Interlaken. L’uomo, prossimo alla pensione, lavorava presso una ditta del luogo e la coppia prevedeva di tornare in Italia, secondo le informazioni della Berner Zeitung. La polizia cantonale, che non ha comunicato l’identità delle vittime, era giunta ieri mattina sul luogo della tragedia, una palazzina di tre piani di un quartiere residenziale, in seguito ad una segnalazione. La pattuglia aveva trovato nell’abitazione tre persone con gravi lesioni. Nonostante i tentativi di rianimazione la coppia è deceduta sul posto, mentre il fratello della donna, che in un primo momento ha tentato di attaccare gli agenti malgrado le ferite ­ era stato trasportato in ospedale, dove è deceduto poco dopo. Movente e dinamiche della tragedia non sono note.

NARDONE
loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]