Trasporti Campania, EAV : il fenomeno criminoso prosegue la sua discesa costante, dal 2016 ridotti da 1755 a 466

Condividi

Per analizzare i fenomeni occorre guardare il trend e non fermarsi alle analisi del giorno su fb.
A partire dall’anno 2016, quando cioè i casi a danno dell’azienda e dell’utenza hanno raggiunto i valori massimi (Danni al Patrimonio aziendale: 1180 eventi / Danni all’Utenza: 575 eventi), gli eventi di natura criminosa siano stati in costante diminuzione.
Dal documento di Analisi del Rischio riferito all’anno 2021 emerge un trend positivo che riscontra la validità del dispositivo di contrasto sin qui predisposto ed attuato con le risorse disponibili.
Il macro dato ci dice, infatti, che il numero complessivo degli eventi delittuosi nel 2021 è diminuito significativamente, attestandosi ad un meno 13% rispetto all’anno 2020.
Eventi criminosi anno 2020:  535
Eventi criminosi anno 2021: 466
Raffronto 2020 – 2021 : – 13%
Nel dettaglio poi registriamo un generale decremento del 18% degli atti commessi ai danni del patrimonio aziendale. 
In questo ambito anche aggressioni al personale sono diminuite complessivamente del 29%.
Per ciò che attiene l’utenza registriamo un decremento degli episodi che si attesta ad un meno 5%.
Quando parliamo di danni all’utenza ci riferiamo ad aggressioni, furti scippi, rapine o altri tipi di disagio (come ad esempio la presenza di clochard, tossicodipendenti, ubriachi etc…)  
Nell’anno 2021 gli eventi di natura criminosa perpetrati a danno di EAV hanno subito un’ulteriore riduzione risentendo ancora dell’emergenza sanitaria COVID-19 che ha imposto una serie di misure restrittive per contrastare la diffusione del virus tra cui limitazioni all’uso dei mezzi del trasporto pubblico per buona parte dell’anno e quindi minori occasioni per porre in essere azioni delinquenziali. 
La generale contrazione del fenomeno è frutto anche delle attività di contrasto poste in essere dalla Security Aziendale la quale nonostante si sia trovata a gestire le nuove problematiche è riuscita comunque a contenere il numero delle azioni illecite a danno dell’azienda, confermando il trend positivo degli ultimi anni.

FF.OO. 

Il livello infine di cooperazione e sinergia raggiunti con le FF.OO. è sempre di ottimo livello ed ha consentito azioni mirate di numero inferiore ma comunque proficue, contribuendo a realizzare nel corso dell’anno 2021 n. 101 tra fermi ed arresti.
Il dato indica un calo del 11% rispetto all’anno 2020 (114 fermi/arresti),tuttavia esso non va letto negativamente rappresentando la conseguenza diretta della forte contrazione del numero degli eventi di natura delinquenziale, confermando quindi la validità delle azioni di prevenzione poste in essere.
 

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]