Tour esperienziale sapore e amore nei Quartieri spagnoli di Napoli

Condividi

 13 febbraio 2022 ore 10.30 Punto d’incontro Largo Baracche al gazebo di Agoghè

Parliamo d’amore con i negozianti dei Quartieri Spagnoli.

In questo nuovo tour, Agoghè propone la tipica domenica mattina nei Quartieri Spagnoli.

pescheria stradaSulle tavole napoletane il pesce non può mancare e la tradizione vuole che nel giorno di festa si vada in pescheria per poi finire in pasticceria, perché anche alle paste non si può rinunciare.

Il tour, quindi, segue il cammino delle pescherie dei quartieri con la degustazione del “cuoppo” di frittura presso la pescheria Stella Marina.
A seguire una tappa da Ranaldi, la storica pasticceria dei Quartieri Spagnoli. 

Gli assaggi saranno accompagnati dalle narrazioni di artigiani dalla lunga tradizione che racconteranno i loro prodotti, la storia della loro attività e l’impatto sul territorio nel corso degli anni.

In l’occasione della festività di San Valentino ascolteremo storie d’amore in una passeggiata all’insegna di Sapore e Amore.

Agoghè è un progetto dell’Associazione Filosofia Fuori le Mura nato per costruire reti sociali permanenti e facilitare la partecipazione collettiva allo sviluppo di una comunità che abbia cura delle relazioni.
È finanziato nell’ambito del PON Metro Napoli “Spazi di Innovazione Sociale – Percorsi di inclusione attiva” – I Quartieri dell’innovazione.

Il costo è di 12 euro a persona compreso di degustazione.

pesce esposto

Prenotazioni: [email protected] o mob. +39 375 7722977

Accesso con green pass nel rispetto delle misure anti Covid-19

www.filosofiafuorilemura.it

Seguici su Facebook  Instagram Youtube

Ufficio Stampa: Carmen Vicinanza [email protected]

“AGOGHE” – CUP B69J21005440004 PON Metro Napoli ASSE 3, Azione 3.3.1 –

Progetto NA3.3.1b “Spazi di Innovazione Sociale – Percorsi di inclusione attiva”

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]