Torre Annunziata, La paranza delle idee: «PUC, bene i Commissari ma il confronto sia più ampio»

Condividi

Il Piano Urbanistico Comunale regolerà la Città per i prossimi decenni ed è, perciò, doveroso far sì che la partecipazione pubblica alla sua redazione sia la più ampia possibile: la riapertura dei termini per l’invio di contributi al Preliminare di PUC potrebbe, a tal fine, non bastare; sarebbe preferibile che si tengano anche degli incontri tra l’Amministrazione municipale e i cittadini e le associazioni.

Alcuni giorni fa, con uno specifico atto, la Commissione Straordinaria per la gestione del Comune di Torre Annunziata, muovendosi nella direzione da noi sollecitata nelle riunioni avute con la stessa nei mesi scorsi, ha ritenuto opportuno, a beneficio della trasparenza, riavviare la consultazione pubblica sul PUC, dando agli interessati 15 giorni di tempo per l’invio a mezzo PEC di eventuali contributi.

qoSqCQAAAABJRU5ErkJggg==Riconosciamo ai Commissari il buonsenso di una scelta che pure non erano tenuti a fare, dato che la fase di partecipazione pubblica era stata espletata dall’Amministrazione Ascione, ma riteniamo che, se si vuole davvero “informare e coinvolgere ulteriormente la cittadinanza, le associazioni e i portatori di interesse in merito all’attività svolta”, occorra necessariamente programmare anche e innanzitutto degli incontri con i cittadini, divisi per quartiere, e con le associazioni, raggruppate per categoria.

Il tutto, per stimolare pure i non addetti ai lavori, preceduto da un’adeguata campagna informativa sull’utilità e sull’importanza del PUC, oltre che da un più che opportuno aggiornamento dello stato delle attività in corso di realizzazione o di approvazione, specie con riferimento ai vari progetti relativi alla zona portuale nonché alla riconversione in pista ciclabile dell’ex linea FS Torre – Cancello.

È assai verosimile che la Regione Campania a breve proroghi di un anno, al 31 dicembre 2023, il termine ultimo per l’approvazione definitiva dei PUC: il tempo per provare a lasciarsi alle spalle la confusione amministrativa degli ultimi anni e a fare per bene le cose, in fondo, ci sarebbe pure.

Associazione Politico Culturale

La paranza delle idee

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]