To Be Srl porta i vantaggi della tecnologia Li-Fi in partnership con Signify in ambito ospedaliero per migliorare l’erogazione dei servizi sanitari

Condividi
  • Il sistema LiFi (Light Fidelity) è la tecnologia che permette di offrire una connessione a banda larga attraverso la luce
  • Tra i principali vantaggi in ambito ospedaliero: la connessione alla rete aziendale delle aree interdette all’utilizzo del Wi-Fi, la messa in comunicazione di operatori sanitari, pazienti e visitatori, l’implementazione di un sistema di indoor-navigation ed il monitoraggio dei flussi tramite analytics

 

Milano, Italia –  Grazie a To Be Srl, start-up italiana dal 2016 specializzata nello sviluppo di soluzioni LiFi nonché System Integrator certificato di Signify (Euronext: LIGHT), leader mondiale nell’illuminazione, la tecnologia Li-Fi approda in ambito ospedaliero,  presso l’Ospedale Santa Maria delle Grazie a Pozzuoli, Napoli, in linea con la mission delle due aziende di promuovere l’utilizzo sicuro dei dati grazie alla luce per migliorare la qualità dei servizi, come ad esempio quelli sanitari.

La soluzione proposta nel progetto presenta l’integrazione di software basati su cloud e servizi sviluppati da To Be Srl con l’infrastruttura hardware Trulifi di Signify, il sistema LiFi più affidabile, sicuro e veloce al mondo: si tratta di una tecnologia wireless in cui l’illuminazione LED di alta qualità fornisce una connessione a banda larga attraverso la luce, raggiungendo una velocità di trasmissione dati[1] superiore ai 10 Gbps, ben oltre le possibilità delle normali connessioni. Così facendo è possibile trasmettere i dati in modo sostenibile e nella massima sicurezza, abbattendo al tempo stesso i consumi energetici attraverso l’utilizzo di lampade LED di ultima generazione che sfruttano l’infrastruttura esistente.

In particolare, in ambito sanitario questo sistema assicura ai pazienti, ai visitatori e all’intero personale ospedaliero notevoli vantaggi. In primo luogo, la connessione alla rete aziendale delle aree interdette all’utilizzo del Wi-Fi (LiFi Streaming), per via ad esempio della presenza di dispositivi come pacemaker, TAC ed elettrocardiogramma che possono risentire di interferenze nelle sale operatorie, radiologiche e nei reparti critici come quelli adibiti alla rianimazione. Da questo punto di vista, infatti, il LiFi emette un segnale che non sfrutta onde radio e non crea quindi interferenze, consentendo una comunicazione bidirezionale wireless che garantisce velocità, ampia larghezza di banda e densità di dati trasmessi. In secondo luogo, la messa in comunicazione di operatori sanitari, pazienti e visitatori con un ridotto impatto ambientale e l’implementazione di un sistema di indoor-navigation (LiFi Geolocation) per guidare gli utenti all’interno della struttura. Infine, la precisione di geolocalizzazione, legata ad una maggiore accuratezza del LiFi rispetto alle tecnologie di indoor positioning fino ad oggi utilizzate, consente un monitoraggio di flussi e analytics in relazione alle dinamiche di visita di un ambiente, dati molto importanti per un approccio data driven fondamentale tanto per la pubblica amministrazione quanto per il mondo aziendale.

“Il LiFi unisce in un’unica soluzione i principi di transizione ecologica, digitale e delle infrastrutture di rete, principali pilastri di tutte le misure PNRR. Sprigionare le potenzialità della luce vuol dire soddisfare la sempre crescente domanda di traffico dati in sinergia con altre tecnologie di trasmissione, ma vuol dire anche valorizzare i grandi ambienti con sistemi di navigazione indoor, funzionali all’orientamento e anche all’abbattimento delle barriere fisiche per le persone con disabilità”, ha dichiarato Francesco Paolo Russo, Founder and CEO di To Be Srl.

“Mai come in questo periodo l’innovazione tecnologica applicata al settore ospedaliero è una priorità. Siamo orgogliosi di essere al fianco di To Be Srl, realtà che condivide le nostre stesse ambizioni, tra cui quella di promuovere l’ammodernamento e il rinnovamento digitale-tecnologico di queste strutture, e il nostro modo di fare business sostenibile”, ha affermato Corrado Massone, Commercial Leader Agricolture & System Integrator – Italia, Israele e Grecia di Signify.

[1] Rilevata in laboratorio.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]