Territorio, piani regolatori obsoleti. Savoia: “Questa politica non ha preso una posizione chiara di responsabilità”

Condividi

Urbanistica, condoni edilizi, ingiunzioni a demolire comunali, demolizioni RESA e piani regolatori, un argomento dal quale la politica non ha esitato a mantenersi alla larga.

NARDONE

Ma il compito della politica, invece, è proprio quello di porre una fine alle illegalità, abusi edilizi e tutelare il territorio con procedure di riqualificazione urbanistica tenendo conto delle limitazioni oggettive presenti sui nostri territori in coerenza con i Piani Territoriali Paesaggistici, Tutela Idrogeologica e i PUC, adeguamento sismico, energetico, architettonico, paesaggistico e messa in sicurezza sotto il profilo Idrogeologico.

“Molte famiglie vivono la preoccupazione delle demolizioni delle proprie abitazioni e dal Consiglio Regionale nessuna risposta, solo demagogia”.

Un argomento delicato che Nello Savoia, candidato al consiglio regionale della Campania con Fratelli d’Italia, non stenta a parlarne con concretezza.

“Una responsabilità che non deve essere imputata alla Procura, ma alla politica che non ha trovato alcuna soluzione quando, invece, avrebbe potuto adottare strumenti urbanistici, superando criticità inerenti cavilli tecnici e procedurali.

Si propaganda la lotta all’abusivismo edilizio e poi ci troviamo di fronte a piani regolatori obsoleti e concessioni edilizie formalmente legittime, ignorando le complessità paesaggistiche e idrogeologiche di molti comuni.

Bisogna riprendere in mano la situazione e ripristinare il concetto di legalità a fatti e soprattutto incoerenza con i Piani di Tutela Paesaggistica e Piani urbanistici Comunali ai margini di un piano di revisione e adeguamento del Piano Territoriale Regionale.

Solo con una norma di riordino, i Comuni avranno un quadro di riferimento chiaro ed omogeneo e coerenti con i vari piani comunali. Ciò potrebbe consentire di poter accedere, anche, ad incentivi, agevolazioni e sgravi fiscali, mutui e adeguamenti sotto il profilo energetico e ogni procedura che riguarda politiche di sviluppo e recupero urbanistico.

I nostri territori non possono continuare a vivere una lenta agonia, meritiamo un riscatto sociale”.

loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]