Terra dei fuochi, Nappi (Lega): ma per De Luca non era sparita dal 2021?

Condividi

“Gli ultimi dati diffusi sulla Terra dei fuochi confermano ancora una volta che questa vasta area della Campania continua a vivere una situazione emergenziale sul piano dell’inquinamento ambientale. Eppure, a sentire De Luca, la Terra dei fuochi sarebbe scomparsa addirittura dal 2021 con la Campania che da tempo sarebbe diventata la regione più pura d’Italia. La verità è che da quasi otto anni ormai ci sentiamo ripetere dal governatore sempre la stessa cantilena, fatta di piagnistei, di piani clamorosamente fallimentari, di interventi parcellizzati e compiuti con la realizzazione di impianti di vecchia tecnologia, di annunci di ‘miracoli’ che mai si compiono. Il suo tempo è scaduto. Prima ne prenderà atto, meglio sarà per il Nostro Posto”. Lo afferma Severino Nappi, capogruppo della Lega nel Consiglio regionale della Campania.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]