Tecnologia, Autorino (Contrader): “Il nostro vero obiettivo e’ quello di coinvolgere e formare giovani talenti”

Condividi

“Questo risultato è il coronamento di un lavoro che dura da più di cinque anni. Abbiamo dato tantissimo spazio ai giovani, così da sviluppare il loro talento, e fatto molti investimenti per crescere prima organicamente e poi in relazione ai nostri clienti”. Così dichiara Sabatino Autorino, fondatore e CEO di Contrader, ai microfoni di Radio CRC in merito al triplo risultato raggiunto dalla sua azienda. Per il terzo anno consecutivo Contrader ha confermato il suo ruolo nel settore, riconfermandosi tra i ‘Leader della Crescita’ nella prestigiosa classifica pubblicata dal Sole 24 Ore.
“La nostra è una realtà che ha un tasso di crescita medio del 100% annuo – continua Autorino – è un risultato importante perché abbiamo mantenuto questo livello nel tempo. Siamo una società d’ingegneria  informatica, elettronica e meccanica composta da ragazzi, giovani laureati ma anche veri e propri NERD che amano quel che fanno e che hanno deciso di trasformare questa passione in un lavoro.
Essere un modello di crescita e sviluppo  è davvero un orgoglio per noi e lo dimostrano i tanti ragazzi che collaborano e scelgono di rimanere qui in Contrader. Il nostro vero obiettivo – conclude il fondatore dell’azienda beneventana – è più quello di coinvolgere e formare giovani talenti che non quello meramente numerico di fare risultato per le classifiche”.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]