Tamponi, quarantena. L’anno si concluderà nel caos

Condividi
anna tortora
Anna Tortora

Ieri ho scritto sui tamponi in eccesso e il terrore inutile sulla variante Omicron.
Oggi, mi accingo ad illustrarvi un altro caos tutto italiano.
“Gli esperti del CTS, si apprende, sarebbero contrari alla riduzione della quarantena per chi non ha sintomi perché “suonerebbe come un libera tutti”.
Pensavo fosse una pandemia, invece è Squid Game.”
Andrea Venanzoni, giornalista

Eh!
“Accorciare i tempi di quarantena solo per i vaccinati (perfino rispetto agli immuni da guarigione!) aprirebbe le porte ad una slavina di ricorsi per violazione art. 3 Costituzione, praticamente già vinti. Lavoro fantastico x avvocati, con vittoria spese certa. Sono così idioti??”
Francesca Donato, Lega

“Tamponi impossibili, tracciamenti saltati, vaccinati infettati (e con green pass che resta attivo), malati abbandonati a sé stessi: hanno fatto leggi inapplicabili e prolungato l’emergenza senza gli strumenti per gestirla.”
Maurizio Belpietro, direttore de La Verità

Beh…
“Ci sono oltre 70mila contagi. Vanno cambiate le regole per la quarantena. E bisogna pensare a fare più vaccini, non più tamponi. Torniamo a dirlo con forza: no quarantena ai vaccinati”
Matteo Renzi, Italia Viva

Che confusione! Sarà perché ci tamponiamo. Parafrasando i Ricchi e poveri
“No quarantena per chi ha fatto la terza dose o la seconda da meno di 4mesi,ma ancora voci su lockdown ai non vaccinati?Sono circondata da contagiati che hanno fatto 2dosi da meno di 4mesi o la terza da più di 1 settimana.Sapete che vi dico? Buffoni! OraBasta!”
Maria Giovanna Maglie, giornalista

È una scelta politica? Certo!
“C’è da dire che sono sempre state scelte politiche. La scienza può aiutare a fornire scenari, capire come minimizzare rischi eccetera, ma poi alla fine la decisione su come contemperare interessi e priorità è inevitabilmente politica. Lo dico da tempi non sospetti.”
Lorenzo Pregliasco, autore

Infatti…
“Ecco quello che ha deciso il CDC di Atlanta per la quarantena per Covid.
– Se sei positivo (sia vaccinato che non vaccinato) stai a casa per 5 giorni e se non hai piu sintomi puoi uscire continuando a metterti la mascherina per altri 5 giorni
– Se hai avuto contatto con un positivo e sei vaccinato con tripla dose oppure con due entro sei mesi oppure con JJ entro due mesi non è necessaria la quarantena, ma solo mettere la mascherina quando sei a contatto con altri per 10 giorni e al quinto giorno, se possibile, puoi fare un tampone
– Se invece hai avuto un contatto e sei non vaccinato o non hai completato il ciclo vaccinale ( sei mesi dopo la seconda dose per esempio) stai a casa per 5 giorni e poi continua a usare mascherina per altri 5 giorni e, se possibile, fai un tampone dopo 5 giorni. Se per qualunque ragione non puoi fare quarantena metti la mascherina per 10 giorni
Come sempre gli americani sono i più pragmatici e soprattutto usano il buon senso.
Chissà se anche da noi si seguirà il buon senso., oltre che le evidenze scientifiche. Me lo auguro.”
Matteo Bassetti

“Niente quarantena per chi ha già fatto la terza dose di vaccino o la seconda negli ultimi 4 mesi
Stop ai tamponi per terminare la quarantena (dopo 10 giorni di isolamento) per chi ha la terza dose e non ha sintomi.
Estensione del super greenpass al mondo del lavoro.
Queste sono le principali richieste che come Conferenza delle Regioni abbiamo fatto al Governo per modificare le regole della quarantena e del contact tracing. Il virus circola veloce ma i vaccini hanno cambiato i suoi effetti sui cittadini, non possiamo non tenerne conto. Le Regioni, che da quasi due anni sono in prima linea contro il Covid, ancora una volta sono unite sulla strada del buonsenso, l’unica percorribile. Abbiamo gli strumenti per non bloccare il Paese, usiamoli in fretta.”
Giovanni Toti, governatore della regione Liguria

Ma cosa vogliono richiedere, che si sono incartarti tutti?

Anna Tortora

Nata a Nola. Si è laureata alla Pontificia facoltà teologica dell'Italia meridionale. Le sue passioni sono la politica, la buona tavola, il mare e la moda. Ha militato per diversi anni in Azione Giovani e poi in Alleanza Nazionale. Accanita lettrice, fervente cattolica e tifosa del Milan.