Stretta sui controlli anti-Covid ad Avellino

Condividi

Attenzione più alta su uso di mascherine e assembramenti. Le misure decise in prefettura

 

NARDONE

Rafforzati ad Avellino e Mercogliano i controlli sull’uso di mascherina protettiva e sul rispetto delle norme di distanziamento e anti-contagio da Covid-19.

Lo ha deciso il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduto ieri in prefettura dal prefetto Paola Spena, riunito per prendere provvedimenti tempestivi ed efficaci contro l’aumento di contagi da Coronavirus, in particolare ad Avellino e Mercogliano, dovuto al focolaio di contagi di rientro da vacanze fuori regione, che ha generato preoccupazione a livello locale.

Il prefetto Spena ha disposto il potenziamento dei controlli interforze (Forze dell’ordine e Polizie locali) soprattutto nelle aree più dense di locali frequentati da giovani.

Alla misura si aggiungono i provvedimenti dei sindaci dei comuni interessati, come l’ordinanza del sindaco di Avellino Gianluca Festa, presente alla riunione del comitato, che individua le zone sotto osservazione e amplia la fascia oraria nella quale è obbligatorio indossare la mascherina protettiva.

Sempre sul piano della prevenzione anti Covid-19, il comitato ha esaminato anche le misure da adottare in vista della processione di Meterdomini, a metà ottobre, per quanto riguarda capienza, afflusso e deflusso delle persone, viabilità, sicurezza declinata anche sotto il profilo di safety & security, rispetto ai fedeli attesi – di solito decine di migliaia -, che al momento si stimano in diminuzione di circa il 60%.

loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]