‘Stand Up Napoli’ torna in piazza, questa volta a Soccavo

Condividi

Siamo arrivati alla terza tappa di questo percorso politico e civico nato pochi mesi fa e cresciuto giorno dopo giorno. Il progetto è nato dalla necessità, dall’urgenza di costruire un luogo di dibattito, confronto, proposta in un momento in cui il discorso politico e civile a Napoli sembrava scomparso. Ci vediamo domani, martedì 5 alle 18.30 negli spazi all’aperto del bar Crema e Cioccolato di via Epomeo 334.

Soccavo è uno dei quartieri dimenticati di Napoli eppure è una grande comunità della nostra città. Piena di giovani, energie, idee. Non abbiamo scelto Soccavo per caso, qui si intrecciano i nodi fondamentali di tutta Napoli e delle generazioni più giovani: lavoro e disoccupazione, servizi assenti e trasporti da reinventare, spazi giovanili e spazi pubblici da recuperare, partecipazione democratica e politica. Ci confronteremo con le Istituzioni, i partiti e le associazioni che abbiamo invitato a partecipare.

Stand Up Napoli quindi non si ferma: domani proveremo a lanciare una grande proposta sul lavoro per la città con le idee emerse dagli incontri del Centro Storico e del Vomero.

Il format è sempre lo stesso. Un microfono, tantissimi giovani, 5 minuti a testa: riprendiamo parola. Tra gli animatori di Stand Up ci sono Mariano Paolozzi (giornalista), Davide D’Errico (fondatore di ‘Opportunity’), Davide Ramondini (studente), Arturo Masullo (rappresentante d’Istituto del liceo Galileo Galilei), Sabrina Costa (scrittrice) Luigi Scaramuzzini Margherita Acciaro (coordinatori di Volt-Campania), Giulio Delle Donne (consigliere V Municipalità), Francesco Polio (Consigliere II Municipalità), Francesco Miragliuolo (Articolo-1), Vincenzo Amoroso, Roberto Calise (saggista ed esperto di trasporti) e tanti altri.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]