Squalo 2019, a Napoli il test internazionale di soccorso in mare

Condividi

La prefettura ha coordinato le attività di soccorso e assistenza a terra

Si è svolta oggi a Napoli, dalle 7.00 alle 10.00, l’esercitazione internazionale di ricerca e soccorso aeromarittimo Squalo 2019.

Il test ha simulato l’organizzazione e l’attuazione di tutte le procedure di soccorso in mare e a terra definite nel “Piano di emergenza per il soccorso ad aeromobili sinistrati in mare”. La ricerca e soccorso di un aeromobile di linea civile incidentato in mare a seguito dell’avaria a entrambi i motori ha coinvolto mezzi aereonavali della Guardia Costiera, Forze Armate, Vigili del fuoco, Forze dell’ordine e di altre amministrazioni dello Stato, e anche mezzi aerei dei Paesi aderenti quali Spagna e Francia.

La direzione dell’esercitazione per l’attività del soccorso a mare è stata affidata dalla Capitaneria di Porto di Napoli mentre il coordinamento delle attività di soccorso e assistenza a terra è stato diretto dalla prefettura di Napoli.

A cura della prefettura, in particolare, sono stati la convocazione immediata del Centro Coordinamento Soccorsi, dando attuazione alle procedure della prova esercitativa, il coordinamento e l’allestimento del posto medico avanzato, per la simulazione del triage di primo soccorso, e la tenuta dei rapporti con le autorità giudiziarie, stampa e familiari dei passeggeri.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]