Sospensione del servizio per 90 pazienti psichiatrici dei centri nell’Asl Napoli 2 Nord

Condividi

“In piena pandemia la napoli 2 taglia un servizio fondamentale per 90 pazienti psichiatrici. “ – così in una nota Raffaele Quagliozza, membro del coordinamento provinciale di Napoli di Forza Italia giovani con delega alla sanità.
“I centri  diurni Iside, Osiride e Dedalo, gestiti dal Centro Serapide, offrono ogni giorno attività ricreative ed assistenza a pazienti psichiatrici che altrimenti sarebbero abbandonati a loro stessi, rappresentando un punto di riferimento anche per le famiglie di questi soggetti. – continua Quagliozza – Anziché garantire la continuità di un processo terapeutico che, mai come in questo difficile momento, rappresenta l’unica salvezza per soggetti affetti da malattia mentale, l’Asl Napoli 2 priva il suo bacino di utenza, di un servizio essenziale.
Questo inciderà non solo sui pazienti e le loro famiglie, ma anche sugli oltre 100 dipendenti dei centri che si troveranno senza un lavoro appena finirà il blocco dei licenziamenti causa Covid.
Auspico che la Regione apra quanto prima un tavolo di confronto con l’Asl Napoli 2 e con i rappresentanti dei centri diurni, al fine di scongiurare la chiusura e la sospensione del servizio. Questo nell’ottica di salvaguardia sia della salute mentale dei pazienti che afferiscono i centri, sia del futuro degli oltre 100 operatori sociali e delle loro famiglie. “ ha concluso il delegato.

NARDONE
loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]