Somma Vesuviana – Subito dopo la proclamazione ufficiale, Di Sarno annuncia: “Siamo pronti a lavorare per Somma”

Condividi

Somma Vesuviana , 5 luglio 2017 – “Siamo pronti a lavorare per Somma”, dice il sindaco,  ma  intanto si attende il placet della commissione elettorale centrale, ancora impegnata nei controlli a porte chiuse delle liste dopo lo spoglio avvenuto a seguito del turno di ballottaggio lo scorso 25 giugno, momento che concederà il passo alla presentazione degli eletti al consiglio comunale. Un semplice  rallentamento del normale iter burocratico, che però si mostra essere il piede sul freno che Di Sarno, non vuole. Cosi la macchina ammnistrativa, che solo ieri ha visto l’avvio ufficiale con la proclamazione dopo la sua salita a “Palazzo Torino”,  vede il sindaco Salvatore Di Sarno dire: “come detto in altre occasioni il mio lavoro è cominciato all’indomani dello scrutinio. In queste ore ho incontrato i tecnici della provincia per i lavori della strada di Santa Maria delle Grazie a Palmentola, che dovranno cominciare a breve,  e che senza dubbio congestioneranno il traffico, già duramente provato in città dopo che anche il traffico della 268 è stato smistato sul nostro territorio. Ragione per la quale – spiega – ho chiesto che i lavori interessino i tratti a fasi alterne nei diversi sensi di marcia, cosi da evitare di ‘chiudere’ del tutto la circolazione. Ovviamene – aggiunge- spero in lavori veloci”. Benché siano trascorse solo poche ore dall’insediamento del sindaco Di Sarno e della sua coalizione composta da ben sei forze politiche, Verdi, Udc, Psi, Svolta Popolare, Liberamente e Siamo Sommesi, la parola d’ordine sembra essere ‘lavoro’. Cosi  già in pieno confronto con gli uffici comunali, il sindaco è già alle prese con i progetti per la città legati alla viabilità. “Trovo sia indispensabile, anche da un punto di vista di sicurezza, dare la dovuta attenzione alle strade della città, e tutto quanto è utile per garantire la tutela e la sicurezza dei singoli. Ragione per cui – dice il sindaco-  ho immediatamente avviato un progetto  di segnaletica orizzontale e verticale  che sarà attuato a breve”.  Negli uffici comunali di Palazzo Torino, il sindaco si è speso e confrontato affinché prima di settembre si possa conoscere la staticità di tutti plessi scolastici del territorio dichiarando che “la sicurezza e soprattutto quella dei bambini per me e la mia amministrazione sarebbero state le prime attuazioni, ora attendo le risposte dei lavori che attestino la vulnerabilità statica degli edifici”. In queste ore, però, Di Sarno è ancora impegnato a lavorare sulla giunta, e dice: “posso dire che ci siamo, ma occorre attendere la convocazione degli eletti al consiglio, e poi rispettando i tempi burocratici provvederemo a presentare alla città il mio esecutivo. Tutte le deleghe sono importanti ma l’ho detto da sempre ‘sono il sindaco degli ultimi e di tutti’ e le Politiche sociali le ho nel cuore  per le quali si deve lavorate tanto. Abbiamo il compito di fare di Somma una città normale, e a misura d’uomo, e abbiamo cominciato”.

NARDONE
loading...

Maria Beneduce

Maria Beneduce

Maria Beneduce