Somma Vesuviana – Primo giorno da sindaco per Salvatore di Sarno: “ristabiliremo un rapporto fiduciario tra l’amministrazione e cittadini”

Condividi

Somma Vesuviana, 26 giugno 2017 – Salvatore Di Sarno è il nuovo sindaco della città. Si è autodefinito “il sindaco di tutti” quando, accompagnato dai suoi sostenitori alle 2 di ieri notte dopo lo spoglio delle urne che con il 51,99% e 7083 voti lo ha dichiarato vincitore della competizione, si è posizionato davanti il portone della casa comunale applaudito dai suoi elettori, insediandosi ‘simbolicamente’ a “Palazzo Torino”. Giovani e nuovi i volti che comporranno la sua maggioranza consiliare. “Con me hanno vinto i Sommesi. I miei concittadini hanno riconosciuto la bontà del mio impegno ed hanno premiato la chiarezza del mio programma che parte da punti essenziali per una buona amministrazione, ma anche come cardini di vita, e quindi trasparenza e legalità. Come ho detto sin dalla vigilia di queste amministrative, il mio impegno sarà totale, per far sì che questa città, la mia città, possa tornare al ‘centro’ dei comuni del Vesuviano”. Il popolo sommese cosi ha voluto, sovvertendo le tante ipotesi fatte da acclarate penne e politici. Circa 50 giorni di campagna elettorale nel corso dei quali nella città vesuviana è successo di tutto, anche l’apertura di un’inchiesta per la quale si attendono ancora gli esiti. “Ho maturato una vasta esperienza anche negli anni in cui ho prestato servizio a Roma, dove in qualità di maresciallo della guardia di finanza in servizio distaccato presso il Senato, sono stato assistente personale del senatore Cosimo Sibilia. Un bagaglio che mi porto dietro con grande soddisfazione, e che credo mi abbia arricchito insieme alle esperienze maturate qui a Somma Vesuviana nei diversi anni e ruoli politici che mi hanno visto lavorare per i sommesi e la città, e che mi aiuteranno ancor maggiormente da sindaco”. Sono circa 540 i voti di scarto che Di Sarno ha ottenuto in più del suo avversario, Celestino Allocca, che molti davano già vincente, considerato che i voti raggiunti al primo turno sembravano avvantaggiarlo, invece in questo secondo turno Allocca si è aggiudicato il 48,01% dei voti pari a 6540 preferenze. “Non farò sconti a nessuno, nemmeno a me stesso. Legalità in primis poi si vede il resto”. Queste le prime battute di Salvatore di Sarno. La prima giornata da sindaco per Di Sarno è stata di riposo e incontro con i suoi elettori. “Sono sveglio da sabato mattina alle 7 e ancora non ho avuto modo di concedermi un pochino di riposo, ma questo pomeriggio mi concerò una pausa!” Come sarà speso il suo tempo, da ora in poi per il neo sindaco di Somma Vesuviana, lo descrive lui stesso affermando: “Ora, però, dobbiamo lavorare, e parlerò sempre al plurale, perché per me la mia squadra e le mie intenzioni per Somma camminiamo all’unisono, perché ‘armati’ dai stessi obiettivi e dallo stesso bene per la città.  Da oggi il nostro impegno sarà di massima abnegazione, per ristabilire un rapporto fiduciario molto forte tra l’amministrazione e cittadini. Sono convinto che la ricostruzione di questo rapporto sia la condizione essenziale affinché i sommesi tornino ad essere l’antico valore che ha dato lustro a questa città. Negli ultimi tempi i partiti e l’amministrazione hanno minimizzato la portata del disagio sociale, sottovaluto i problemi e mostrando di essere ‘scollati’ dalla realtà. Ora la campagna elettorale è terminata, è giunto il momento di governare premiando le competenze e le professionalità, e ovviamente, non le logiche politiche”.

NARDONE
loading...

Maria Beneduce

Maria Beneduce

Maria Beneduce