Somma Vesuviana – Nuovo incendio nel sottobosco sommese

Condividi

Somma Vesuviana, 30 giugno 2017 –  Ancora fuoco nell’Ente Parco Vesuvio. Ad essere arsi dalle fiamme, anche questa volta bosco e sottobosco del Monte Somma, che rientra nella cornice dell’Parco Vesuvio, luogo dove martedì, in località Santa Maria delle Grazie, le fiamme hanno impegnato ben 5 Nuclei di protezione civile. Quattro le ore impiegate dai volontari per spegnere l’incendio che ha tenuto impegnati i volontari anche quando ormai sembra quasi tutto rientrato, per impedire che le fiamme potessero espandersi, e colpire una delle zone più frequentate dalle paranza in occasione del ‘Tre della Croce o nel Sabato dei fuochi’, percorso che conduce ‘O Ciglio’ in prossimità della Madonna  di Castello. Intorno alle 16, i volontari della Protezione Civile di Somma Vesuviana sono stati chiamati dai loro colleghi di Sant’Anastasia, dove sarebbe servito il loro supporto per un incendio da domare. Un piccolo incendio alla sterpaglia in prossimità dei guard-rail, che è stato domato e spento con rapidità, e mentre i volontari della protezione civile, effettuavano le operazioni di spegnimento, una chiamata telefonica della Polizia Municipale di Somma Vesuviana, ha annunciato loro l’incendio esploso in prossimità della chiesta di Santa Maria Delle Grazie, e la necessità d’intervento. In poco i due Nuclei di protezione civile si sono spostati a Somma, dove si sono trovati difronte un incendio di vaste dimensioni. Il timore che le fiamme si estendessero era tale che i giovani volontari hanno richiesto l’intervento degli amici del “Corpo Volontari di Pronto Intervento”,  sempre di Somma Vesuviana. “Abbiamo allertato anche un’altra sezione di protezione a civile”, quella di Massa di Somma, “facendo squadra e con il supporto di tutte le protezioni civili abbiamo cercato di fronteggiare l’incendio” spiegano i capo squadra. Sul posto c’erano anche i Forestali che hanno allertato anche i Vigili del Fuoco. L’incendio ha riguardato bosco e sottobosco, seguito da una attenta bonifica del posto, nel corso della quale, spente le fiamme e piccoli focolai, gli operatori si apprestano ad individuare e bagnare con scrupolo tutti quei ceppi che ancora fumano, al fine di evitare un riaccendersi del fuoco. Tanti i fronti di questa estate vesuviana che annunciano allerta per lo scoppio di incendi, e che già lo scorso fine settimana hanno messo a dura prova i volontari e la città, con focolai estesi in tre zone, uno dei quali nelle vicinanze dell’isola ecologica di via San Sossio. Nel tardo pomeriggio dello stesso giorno, anche un appartamento in via Fossa dei leoni è andato alle fiamme. Fortunatamente l’abitazione è disabitata e vecchia anche se i vigili del fuoco, che sono riusciti in breve a spegnere le fiamme che in poco avevano invaso la zona di una coltre di fumo nera e acre,  al suo interno del fuoco hanno rinvenuto notevole pattume e materiale abbandonato

NARDONE
loading...

Maria Beneduce

Maria Beneduce