Somma Vesuviana, Lello D’Avino (Area Civica): “Fronteggiare l’emergenza sanitaria Covid-19 con richieste di sussidiarietà”

Condividi

Somma Vesuviana, 29 marzo 2020 – Fronteggiare l’emergenza sanitaria Covid -19, mettere in moto il circuito civico della città con richieste di sussidiarietà. “Insieme si vince”, lo dice Lello D’Avino, portavoce e componente di ”Area Civica” insieme ad associazioni, cittadini e volontari impegnati per il bene comune. “L’emergenza Coronavirus richiede interventi importanti ed immediati per poterla fronteggiare. A Somma Vesuviana, il numero dei contagi sta aumentando, l’epidemia dilaga nell’area vesuviana e nel resto della Campania. È necessario attivare iniziative di sostegno su più fronti, bisogna concentrarsi su azioni coordinate da porre in essere con la massima urgenza – spiega D’Avino – Pur apprezzando tutte le misure messe in atto dal sindaco e dall’amministrazione comunale, Area Civica, insieme alle associazioni, cittadini e volontari, ritiene che ci sia ancora molto da fare in questo momento particolarmente difficile per la nostra città e per l’Italia. La rete di attori territoriali intende integrare l’impegno delle istituzioni proponendo ulteriori misure da adottare : piano di sostegno economico per le famiglie meno abbienti in città e per chi non possiede fonti sicure di reddito; istituzione di un centro raccolta di beni di prima necessità e medicinali da smistare e consegnare a domicilio; supporto psicologico telefonico dedicato agli anziani e ai cittadini in condizioni di disagio sociale; assistenza sanitaria e personale infermieristico disponibile ad occuparsi di anziani e malati affetti da patologie croniche, secondo i dati ufficiali più a rischio contagio; supporto economico alle attività produttive in difficoltà e alle piccole imprese locali impegnate o che intendono specializzarsi temporaneamente nella produzione di mascherine e altro materiale utile allo stato di emergenza; protocollo di intesa tra l’amministrazione comunale e le strutture sanitarie presenti sul territorio allo scopo di offrire la possibilità di effettuare tamponi, quindi di monitorare e prevenire la diffusione del  COVID-19; l’istituzione di uno sportello telefonico – telematico (della città) che informi il cittadino sulla proroga delle scadenze delle utenze domestiche, in accordo con le società erogatrici; assistenza telefonica e telematica per i cittadini che intendono usufruire delle misure varate dal Governo; intervento di riduzione dei tributi comunali per le attività commerciali che hanno subito ingenti cali in termini di produttività ed economia. Area Civica, associazioni, cittadini e volontari, chiedono al sindaco Salvatore di Sarno e all’amministrazione comunale di esaminare tali proposte e sostenerle per il bene della comunità sommese.”

NARDONE
loading...

Maria Beneduce

Maria Beneduce