Somma Vesuviana, Aliperta e Nocerino (Siamo Sommesi) lasciano la maggioranza

Condividi

“Il nostro gruppo, premiato ed eletto nel 2017, dopo aver assunto l’onere di partecipare al governo della Città, ha lavorato proficuamente, si è impegnato con senso di responsabilità nell’attività amministrativa dell’Ente, risultando determinante nelle scelte strategiche e negli interessi generali”. Si legge nella comunicazione presentata dai consiglieri “Siamo Sommesi” Adele Aliperta e Giuseppe Nocerino all’attenzione del Sindaco Salvatore Di Sarno, dove vi è la decisione di entrambi di abbandonare la maggioranza. Una decisione che si sostanzia al margine di una netta riflessione, come si evince dallo stesso documento che riportiamo di seguito nella sua interezza.

NARDONE

Dopo aver informato e sentito i Consiglieri del gruppo “Siamo Sommesi”, Giuseppe Sommese e Luisa Carmen Feola che, pur essendone a conoscenza non sottoscrivono questo documento, nonché l’assessore al Bilancio Raffaele Irollo, che ha condiviso il contenuto. Dopo aver, nei mesi precedenti, ripetutamente portato alla Sua attenzione la necessità di definire con puntualità e responsabilità, i metodi di attuazione e di finalizzazione del programma di governo della Città di Somma Vesuviana 2017-2022, visto che tale confronto non ha prodotto, né avviato, concrete soluzioni ed indirizzi politico-amministrativi condivisi. I risultati raggiunti, senza dubbio migliorabili, sono anche frutto di studio, di confronti, scontri, approfondimenti, tutti certificabili alla Città con i requisiti della trasparenza, legittimità e soprattutto della massima condivisione. L’anno 2020 ha condizionato l’azione amministrativa e gli obiettivi sono stati in parte raggiunti ed in parte rimandati per fronteggiare l’emergenza sanitaria ed anche in tale fase abbiamo dato prova di responsabilità e dedizione, fornendo alla comunità il nostro contributo con coerenza e lealtà, pur sottolineandoLe direttamente e in più di un’occasione l’importanza di una ripartenza basata sulla maggiore capacità amministrativa ed indicando il 2021 come l’anno della accelerazione e del recupero, avendo come canovaccio il metodo del confronto con tutte le forze politiche in cui prevalgono il buon senso e gli interessi economici e sociali della Città.

È preoccupante constatare e non senza amarezza, che malgrado i ripetuti solleciti di stimolare e promuovere dei confronti chiarificatori, i risultati politico-amministrativi di oggi sono i seguenti: a) Progetti fermi a causa di un irresponsabile stallo amministrativo;

b) Assenza totale di riunioni di maggioranza, che intanto ha cambiato composizione;

c) Improvvisazione, sopravvivenza, mancanza di responsabilità per governare e guidare processi di attuazione di opere finanziate;

d) Anomale interpretazioni di regole, norme e regolamenti sembrano aver preso piede nella nostra amministrazione mettendo di fatto “in minoranza” il concetto fondamentale di Buona Amministrazione della organizzazione politica “Siamo Sommesi” che, per fare chiarezza e per senso di responsabilità, esplicita a Lei ed alla Città di Somma Vesuviana di “non essere più parte della maggioranza”.

Alla luce di tutto ciò, nel rispetto del mandato elettorale e fino a quando non ci sarà un serio, radicale e funzionale confronto, riteniamo doveroso non sostenere l’azione di governo e scegliere coscientemente di valutare autonomamente, abbandonando il vincolo di maggioranza, ogni atto amministrativo che non abbia efficacia positiva sulla vita sociale ed economica della Città o che non sia utile a completare il programma elettorale 2017-2022.

Uno degli atti fondamentali che porteremo in Consiglio con il Dr. Irollo Raffaele sarà il Bilancio di Previsione 2021-2023 che, come tutti sanno, è lo strumento autorizzatorio per ogni azione e spesa dell’Ente locale territoriale. Il Consiglio Comunale è stato e sarà il nostro Organo fondamentale e luogo di confronto deputato a far emergere le nostre idee per la città e dove Lei sarà chiamato ad esprimersi in modo chiaro, anche al fine di poter, eventualmente, recuperare quanto riteniamo smarrito negli ultimi mesi. “

loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]