Sicurezza a Benevento: sgomberato immobile confiscato alla criminalità organizzata

Condividi

Coordinata dalla prefettura l’attività delle Forze dell’ordine per il ripristino della legalità

È stato eseguito nella giornata di ieri, nel comune di Calvi, lo sgombero di un immobile confiscato alla criminalità organizzata.

Lo sgombero, ha richiesto il coordinamento della prefettura e l’intervento delle Forze dell’ordine, in quanto gli occupanti senza titolo non avevano provveduto a abbandonare spontaneamente l’immobile, nonostante il tribunale di Napoli ne avesse disposto il rilascio dall’anno 2017.

Il prefetto di Benevento Carlo Torlontano dopo aver approfondito la situazione in sede di riunione di coordinamento con i vertici delle Forze dell’ordine, i rappresentanti dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata (Anbsc) e il comune di Calvi, e a seguito di sopralluogo per valutare ed evitare eventuali pregiudizi a persone in potenziale condizione di vulnerabilità, ha autorizzato l’impiego della forza pubblica per il buon esito dello sgombero.

La sinergia interistituzionale, che ha coinvolto anche l’azienda sanitaria locale, ha consentito di condurre le attività in piena sicurezza e senza alcuna criticità.

Il prefetto di Benevento, nel ringraziare le Forze dell’ordine, l’Asl e il comune per il supporto fornito all’Anbsc, ha espresso soddisfazione per la conclusione del processo di ripristino della legalità.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]