Si spara ancora a Napoli: 19enne ferito da colpi d’arma da fuoco, fermato un 16enne

Condividi

Napoli, 23 apr. – Un giovane che compirà 16 anni domani è stato arrestato dalla Polizia di Stato, a Napoli, con l’accusa di avere ferito, nella tarda serata di ieri, in città, un ragazzo di 19 anni dopo una lite per futili motivi. Durante le indagini gli agenti del commissariato San Ferdinando hanno scoperto che il 19enne è stato affrontato mentre era in strada da due suoi conoscenti con i quali aveva avuto dei dissidi: i due, armati di pistola, lo hanno provocato prendendolo a schiaffi e poi, quando il 19enne ha reagito, gli hanno sparato un colpo d’arma da fuoco. Uno dei due aggressori, il 16enne, è stato identificato e arrestato mentre il complice è attualmente ricercato dalle forze dell’ordine. La vittima ha riportato lesioni giudicate guaribili in 14 giorni. Il 16enne, invece, è stato chiuso nel centro di prima accoglienza dei Colli Aminei: è accusato di tentato omicidio in concorso con un altro minorenne.

NARDONE

Un giovane di 29 anni, Salvatore Ferraiuolo, pregiudicato, è stato ferito alle gambe con colpi d’arma da fuoco a Napoli. É accaduto poco dopo la mezzanotte in Piazza Calenda nella zona di Forcella e sull’episodio indaga la polizia. Il giovane ha riferito alla polizia di essere stato avvicinato da sconosciuti i quali gli hanno sparato due colpi di pistola alle gambe ferendolo.


Accertamenti sono in corso da parte della polizia sul ferimento di un ragazzo di 16 anni avvenuto nella tarda serata di ieri sul lungomare di Napoli. Il minorenne, medicato in ospedale, ha riferito agli investigatori di aver avuto un diverbio con coetanei e di essere stato colpito con un coltello; il giovane era giunto nella zona, affollata come ogni sabato sera, in compagnia di amici. É stato ferito alla regione lombare. Soccorso dal ‘118’ è stato portato nell’ospedale Fatebenefratelli dove è stato giudicato guaribile in 14 giorni. Dimesso, è stato riaffidato ai genitori.

loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]