Si avvicina la 44ª “Festa della mozzarella” di Cancello ed Arnone | 6 e 7 agosto | con la direzione artistica di Gianni Simioli

Condividi

Si avvicina la  44ª “Festa della mozzarella” di Cancello ed Arnone che quest’anno annuncia, tra le altre, l’istituzione della nomina di noti personaggi della cultura e dello spettacolo di Ambasciatore nel mondo della Mozzarella di bufala di Cancello ed Arnone.   

Procedono i lavori per l’edizione 2022 – prevista i prossimi sabato 6 e domenica 7 agosto – della più longeva e popolare Festa dedicata alla mozzarella di bufala, che da 44 anni si tiene a Cancello ed Arnone, la cittadina del basso Volturno “patria” indiscussa della mozzarella di solo latte bufalino.

Gianni Simioli
Gianni Simioli

Un’edizione che con la direzione artistica di Gianni Simioli – il quale sottolinea il senso di “festa vera e popolare a più voci” che avrà la sua due giorni dedicata alla mozzarella di Cancello ed Arnone – annuncia la presenza di molti volti e nomi del mondo della musica (delle realtà dei giovanissimi ai più adulti a qualche vera e propria icona), della televisione, dei serial e del cinema. In particolare, incaricato come primo “Ambasciatore nel mondo della mozzarella di bufala di Cancello ed Arnone”, sarà uno dei più popolari e affascinanti volti della storia recente della televisione italiana: chi è? A breve si comunicherà il nome.

«Questa 44esima edizione della nostra manifestazione – afferma il Sindaco Raffaele Ambrosca – deve essere l’occasione, dopo due anni di silenzio causati dalla pandemia, per un grande rilancio del territorio e del suo prodotto d’eccellenza qual è la mozzarella di bufala; ma anche per fare il punto su tematiche e situazioni che affliggono il settore caseario dell’area, affrontati ai più alti livelli e competenze». Infatti il 6 agosto è previsto un convegno di natura istituzionale e scientifica con esperti del settore, associazioni di categoria e allevatori, per un confronto propositivo di riflessione e progettualità, inerenti i disagi e le urgenze della categoria di operatori, imprenditori e lavoratori.

Insomma una Festa “della mozzarella” che è anche e soprattutto una Festa “per la mozzarella” e la sua filiera.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]