Sgominate associazioni per delinquere per spaccio stupefacenti, estorsioni e riciclaggio

Condividi

Sgominate due associazioni per delinquere finalizzate allo spaccio di stupefacenti, all´estorsione e al riciclaggio dei proventi illeciti: quaranta indagati, numerose ordinanze di custodia cautelare in carcere e ai domiciliari e sequestri per 40 mila euro. Eseguiti anche alcuni fermi, rientranti in una seconda inchiesta.

NARDONE

Dalle prime luci dell´alba, la Polizia di Stato di Frosinone ed il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Frosinone, coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Roma, stanno eseguendo numerose misure cautelari personali e reali in diverse città del centro-sud Italia, nelle province di Frosinone, Napoli e L´Aquila, nei confronti di appartenenti a due diversi sodalizi criminali operanti nel settore dello spaccio di stupefacenti e nella commissione di reati tributari, riciclaggio ed estorsione.
Nel corso dell´operazione i poliziotti stanno eseguendo anche alcuni fermi di indiziato di delitto per i reati di traffico di stupefacenti ed estorsione, su disposizione della Procura di Cassino, riconducibili ad un´altra indagine.
Sono in corso decine di perquisizioni, con l´ausilio di elicotteri ed unità cinofile antidroga di Guardia di Finanza e Polizia di Stato, oltre che di equipaggi del “Reparto Prevenzione Crimine Campania” della Polizia.
Le indagini hanno acceso i riflettori su un sofisticato sistema di spaccio di stupefacenti, posto in essere da due associazioni per delinquere, una locale ed una di origine campana radicata nella provincia di Frosinone ed operante nel centro-sud.

loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]