Sgominata la banda delle carte d’identità: arresti nel napoletano

Condividi

Sette persone sono state arrestate dai carabinieri della Compagnia di Osimo perchè ritenute componenti della cosiddetta “banda delle carte d’identità”.

NARDONE

Il gruppo criminale è ritenuto responsabile di 22 furti in danno di uffici comunali, esercizi commerciali e agenzie di servizi nelle province di Ancona, Pesaro Urbino, L’Aquila, Benevento, Arezzo, Bari, Caserta, Salerno e Napoli.

L’operazione è scattata nei comuni di Napoli, Somma Vesuviana, Brusciano, Sant’Antimo e Cercola, dove i militari hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere e agli arresti domiciliari emessa dal Gip del Tribunale di Ancona.

I sette sono ritenuti responsabili, in concorso, di furti pluriaggravati ed alcuni di loro anche di ricettazione.

Caro lettore, ilmonito.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

ILMONITO crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] - Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]