Settimana internazionale della critica alla Mostra del Cinema di Venezia

Condividi

Premio per la migliore regia a “Le mosche”, il corto prodotto a Napoli dalla “Open mind”  di Sergio Panariello e Luca Zingone e diretto da Edgardo Pistone.

“Le mosche”, il corto prodotto a Napoli dalla “Open Mind” di Sergio Panariello e Luca Zingone in collaborazione con la scuola di formazione cinematografica Napoli Film Academy, diretto da Edgardo Pistone, vince il premio ufficiale della Settimana internazionale della critica alla Mostra del Cinema di Venezia nella sezione Short Italian Cinema per la migliore regia. 

NARDONE

Il riconoscimento è stato assegnato, come si legge nella motivazione, “per la capacità di raccontare con uno sguardo mai banale un episodio che segna in modo drastico la perdita dell’innocenza e il passaggio all’età adulta”.

“Le mosche” è un poetico racconto in bianco e nero che narra in 15 minuti le vicissitudini e le avventure di un gruppo di ragazzi, abbandonati a sé stessi mentre la vita, placida e sonnacchiosa (almeno in apparenza…) scorre indisturbata. In balia dei demoni della crescita, della loro fantasia e tracotanza, i ragazzi (così come le mosche, animali fastidiosi che disegnano traiettorie inutili ed eleganti ronzando per ‘vocazione’ dal marciume alla seta) si trascineranno verso un epilogo tragico e irreparabile. 

“Nel film – spiega il regista Pistone – i ragazzi non riescono a entrare in contatto con la realtà circostante e quindi i sentimenti che muovono i protagonisti finiscono con l’essere la noia e la malinconia. Abbiamo messo a confronto la spensieratezza e l’ingenuità dei ragazzi con i drammi della realtà che li circonda”. “Questo prestigioso riconoscimento, insieme al Premio Campania 2020 che abbiamo ricevuto in settimana, è un importante traguardo per la nostra giovane società – spiegano i produttori Sergio Panariello e Luca Zingone di Open mind –  che punta sempre di più a valorizzare una profonda ricerca estetica e l’attenzione verso le tematiche sociali. Abbiamo in cantiere ora due documentari, un lungometraggio e altri due corti che affronteranno attualissime tematiche sociali. In prospettiva vorremmo cimentarci in produzioni di respiro internazionale senza però abbandonare il nostro territorio, puntando allo stesso tempo ad affermarci come produzione esecutiva qui a Napoli”. Tra i progetti prodotti da “Open Mind Film” (www.openmindfilmproduction.com) ricordiamo il corto “Il Giorno 0”, presentato al RIFF Award 2019 (Rome Indipendent Film Festival).  

Gli attori protagonisti di “Le mosche”, tutti non professionisti, sono Roberto Navarra, Ciro Nacca, Luciano Gigante, Antonio Castaldo, Ferdinando Chiaiese, Fabiana Cimino, Brigida Navarra, Tiziana De Laurenzio e Patrizia Di Pinto. Salvatore Striano è l’unico attore professionista presente nel film, con con un cameo. Tra i professionisti del film hanno partecipato il Direttore della Fotografia Rosario Cammarota, i montatori Giogiò Franchini e Simona Infante, lo scenografo Luca di Napoli, il fonico Giacomo Vitiello, il direttore di produzione Giuliana Boni. “Le Mosche” sarà distribuito in Italia e all’estero da Zen Movie. 

loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]