Sequestri, denunce e arresti nell’avellinese

Condividi

MONTELLA (AV) – CONTROLLO DEL TERRITORIO IN OCCASIONE DELLA SAGRA DELLA CASTAGNA.

Il Comando Provinciale di Avellino ha predisposto una serie di servizi straordinari finalizzati al controllo del territorio della Compagnia di Montella, anche in occasione della 37a edizione della manifestazione “Sagra della Castagna I.G.P. di Montella” che, come ogni anno, ha attirato turisti anche dalle province e dalle regioni limitrofe. L’impiego maggiore di Carabinieri, è stato preordinato proprio a Montella e lungo le arterie principali che portano in Alta Irpinia, rese sicuramente più caotiche dai numerosi visitatori che, nonostante le avverse condizioni metereologiche, hanno partecipato alla kermesse. L’articolato dispositivo ha permesso di effettuare numerosi controlli e perquisizioni, con il risultato di due persone denunciate in stato di libertà e due segnalazioni alla competente Autorità Amministrativa ai sensi dell’art. 75 del D.P.R. 309/90. In particolare, i Carabinieri della Stazione di Calabritto hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino un 40enne del posto ritenuto responsabile di “reiterazione nella guida senza patente”. L’autovettura è stata sottoposta a fermo per la confisca. Alla medesima Autorità Giudiziaria è stato denunciato anche un 45enne di Nusco che, fermato a Montella alla guida di un veicolo, manifestava un evidente stato di alterazione psicomotoria conseguente all’abuso di alcool: lo stesso, alla specifica richiesta da parte dei Carabinieri, rifiutava l’invito di sottoporsi agli accertamenti alcolemici. Oltre alla denuncia, scattava il ritiro della patente di guida ed il sequestro del veicolo. Infine, un ventenne di Paternopoli ed un 40enne di Acerno sono stati segnalati alle competenti Autorità Amministrative quali consumatori di stupefacenti: a seguito di perquisizioni operate rispettivamente dai Carabinieri della Stazione di Paternopoli e di Calabritto, sono stati trovati in possesso di modiche quantità di hashish. La droga è stata sottoposta a sequestro.

VENDONO QUATTRO IPHONE A PREZZO CONVENIENTE: I CARABINIERI DI MONTELLA DENUNCIANO QUATTRO PERSONE PER TRUFFA IN CONCORSO.

I Carabinieri della Stazione di Montella hanno denunciato alla competente Autorità Giudiziaria tre giovani di Catania (di età compresa tra i 22 ed i 28 anni) ed un 50enne della provincia di Rimini, ritenuti responsabili di truffa in concorso. A cadere nella loro trappola, un ventenne di origini marocchine che, in cerca di un buon affare, veniva attratto dal prezzo conveniente di un’iPhone di ultima generazione in vendita a mille euro su un noto sito di annunci on-line. Non esitava a contattare l’inserzionista sia per avere maggiori chiarimenti sul prodotto e ridurre al minimo il suo dubbio che potesse trattarsi di una truffa, sia per un’eventuale sconto in caso ne acquistasse quattro. Venivano così fornite dettagliate spiegazioni che conquistavano la fiducia del giovane straniero il quale non esitava ad accettare l’offerta di 2mila euro per l’acquisto dei quattro smartphone ed effettuava il pagamento mediante versamento su due carte prepagate. Ma, ricevuta la somma pattuita, i fittizi venditore si rendevano irreperibili sui contatti forniti, omettendo la consegna dei prodotti acquistati. La vittima, ricordando anche quanto letto sulla locandina realizzata dall’Arma e vista affissa in paese, non esitava quindi a sporgere denuncia presso la locale Caserma dei Carabinieri. Attraverso una serie di accertamenti i Carabinieri sono riusciti ad identificare i quattro malfattori per i quali, alla luce delle evidenze emerse, è scattata la denuncia in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria. Si ricordano ancora una volta gli utili consigli riportati con l’iniziativa “Difenditi dalle truffe”, nata per forte volontà dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino ed attuata in modo capillare sul territorio da parte di tutti i reparti dipendenti, per la specifica prevenzione di tale reato predatorio. È importante saper riconoscere le situazioni più a rischio e, di conseguenza, i comportamenti da assumere, diffidando sempre degli acquisti oltremodo convenienti, trattandosi verosimilmente di una truffa o di prodotti rubati.

FONTANAROSA (AV) – ASSOCIAZIONE FINALIZZATA AL TRAFFICO DI STUPEFACENTI: 35ENNE ARRESTATO DAI CARABINIERI SU PROVVEDIMENTO DELL’A.G.

I Carabinieri della Stazione di Fontanarosa hanno tratto in arresto un 35enne della provincia di Napoli, in esecuzione all’Ordine di carcerazione, emesso in applicazione della sentenza della Corte d’Appello di Napoli per Associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti o psicotrope (fatti commessi in Torre del Greco nel 2013). Successivamente alle formalità di rito l’arrestato, già detenuto ai domiciliari, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Ariano Irpino.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]