Sempre Indietro è il nuovo singolo di Sidea

Condividi

Fuori da venerdì 23 settembre il nuovo singolo di Sidea dal titolo Sempre Indietro. Tra sonorità pop ed elettroniche, la cantautrice friulana ci regala un brano incentrato sul tema della dipendenza affettiva vissuta dal punto di vista di due giovani cresciuti insieme e diventati interdipendenti nel corso degli anni.

Sempre Indietro racconta di due persone che si vivono dalla prima adolescenza e che crescendo costruiscono un rapporto talmente intenso da renderli completamente dipendenti l’un l’altra tanto da non riuscire ad accettare neanche un minimo allontanamento e da alterare la loro percezione del tempo.”

Scopri il brano su Spotify: https://spoti.fi/3BZkdzg

Autori: Alessandro Petullà, Sofia Codermaz
Compositori: Simone Sproccati, Andrea Castelli
Prodotta da: heysimo, Andrea Castelli
Management: Luca Sernesi

 

BIO:

Sofia, in arte Sidea, è una cantautrice friulana classe 2000. Inizia a studiare pianoforte classico all’età di sei anni e qualche anno più tardi inizia a studiare tecnica vocale. Dopo essersi diplomata al liceo linguistico di Gorizia decide di trasferirsi a Milano per frequentare il corso di canto triennale al Cpm Music Institute di Milano. In questo primo periodo a Milano, Sofia inizia a scrivere le sue prime canzoni. Non riesce subito ad identificarsi in un genere in particolare ma nota come nelle sue canzoni siano presenti tante influenze musicali diverse. Dopo aver pubblicato tre singoli sotto nome di “Sofia”, inizia a collaborare con HeySimo, che decide di affiancarla a degli autori per “sistemare” le sue canzoni. Si crea così un vero è proprio team e nasce il progetto di Sidea. Insieme stanno cercando di creare un sound nuovo e identificativo per i pezzi che Sofia scrive. Ad oggi ha pubblicato due canzoni su Spotify: Luce Artificiale e Felpa Blu. Il 23 settembre usce il suo nuovo singolo Sempre Indietro.

https://www.instagram.com/sideamusic/

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]