Secondo decesso da coronavirus a Somma Vesuviana

Condividi

Somma Vesuviana, 17 aprile 2020 – Secondo decesso da coronavirus.  L’uomo di 59 anni segue l’83 enne deceduto la scorsa settimana. Nella città vesuviana, si raggiunge la parità tra guariti e deceduti su 23 contagiati, di cui 19 ancora positivi al Covid-19. “Mi stringo al dolore dei familiari e credo di farlo a nome di tutti i sommesi” dice il primo cittadino di Somma Vesuviana, Salvatore Di Sarno. “Abbiamo il secondo morto a Somma Vesuviana. Questa volta non si tratta di una persona molto in là con l’età. Abbiamo 23 contagiati totali di cui 2 morti e 2 guariti. Dunque, ad oggi, le persone ancora contagiate sono 19”. Due decessi per il Covid-19, uno verificatosi al centro della città, l’altro nella zona periferica. Un dato che spinge il sindaco ad un appello ai cittadini: “Chiedo a tutti un forte senso di responsabilità. Ad esempio fuori agli uffici postali mi segnalano di famiglie intere con bambini in auto: non si può fare. Ed ancora mi segnalano di persone che si stringono la mano, parlano senza rispettare la distanza di sicurezza e senza mascherina. Poi ancora è necessario uscire in due per portare a spasso il cane? Anche questo mi viene segnalato. Ed anche oggi in alcune zone di Somma Vesuviana si sono viste troppe auto. Ma stiamo scherzando? È rispetto per l’80% delle persone che con sacrificio stanno rispettando le norme?” Una serie di segnalazioni allarmanti che inducono il sindaco Di Sarno ad annunciare: “Chiederò maggiori controlli anche fuori agli uffici postali. Controlli che comunque già vengono fatti – ma che saranno sempre più severi – Si tratta soprattutto di giovani che non rispettano le norme portando anche i bambini in auto. In questo modo non rispettate i vostri figli e gli anziani. Spero nell’intervento rafforzativo dell’Esercito – conclude – ma come ben sapete ci sono aree che stanno peggio di Somma Vesuviana e i militari non sono tanti”.

NARDONE
loading...

Maria Beneduce

Maria Beneduce