Scuola, Nappi (Lega) “Da Tar cortocircuiti istituzionali intollerabili”

Condividi

“La gestione della pandemia sta generando dei cortocircuiti istituzionali intollerabili. Mentre il Tar in Puglia sospende l’ordinanza di Emiliano e riapre le scuole, non si capisce invece perchè in Campania dà ragione a De Luca e le tiene chiuse. Al caos generato dallo scontro tra Governo e Regioni, ora si aggiungono anche le diverse decisioni dei Tar. Si mettessero d’accordo: o la didattica in presenza espone a un elevato rischio contagio oppure no. Le regole devono essere uguali per tutti”. Lo scrive su facebook Severino Nappi, consigliere regionale della Lega in Campania.

NARDONE
loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]