Scuola: Nappi (Lega): “Da criminali scaricare la responsabilità sui presidi. De Luca pensa agli abbonamenti, per quali studenti? Scuola a rischio”

Condividi

“Tra un mese gli studenti campani dovrebbero tornare nelle classi. Il condizionale è d’obbligo. Perché qui c’è un governo che invece di pensare a un progetto a lunga durata pensa agli slogan” lo dichiara in una nota Severino Nappi, Lega Campania, commentando la richiesta dell’associazione nazionale presidi sull scudo penale dei dirigenti scolastica e l’invio con urgenza dei nuovi banchi monoposto:

NARDONE

“È da criminali scaricare sui dirigenti la responsabilità che li obbliga rispettare tutte le norme previste per proteggersi dal covid19. Già devono affrontare una situazione complicata grazie al governo” aggiunge Nappi: “Diecimila aule da trovare per garantire le distanze, la corsa a due milioni di test per impiegati, professori e bidelli, il rischio di cattedre vuote.  Siamo immersi dentro questa situazione di emergenza da parecchi mesi, dovremmo entrare in una logica ordinaria. L’emergenza non può essere infinita per definizione”

“E De Luca cosa fa?”conclude Nappi: “L’abbonamento gratis per gli studenti. Per andare dove? Le aperture delle scuole sono a rischio. Serve un governo che smetta di ragionare in termini di emergenza ma pianifichi meglio tutti gli interventi. Dal 21 settembre, quando il centrodestra governerà la Campania, metteremo mano anche a questa situazione. Ultimo strascico dell’incompetenza del centrosinistra”.

loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]