Scuola, dalla Città Metropolitana ok a un ulteriore milione e 150mila euro anche per adeguamento Covid-19

Condividi

IIl Sindaco de Magistris ha approvato questa mattina  una variazione di PEG per consentire la programmazione di cinque interventi urgenti di manutenzione straordinaria presso vari istituti scolastici e di un intervento di adeguamento degli impianti di vari plessi di competenza dell’Ente. I fondi costituiscono la parte spettante alla Città Metropolitana di un finanziamento complessivo del Ministero per supportare gli enti locali in interventi urgenti di edilizia scolastica, nonché per l’adattamento degli spazi per il contenimento del contagio relativo al Covid-19 per l’avvio dell’anno scolastico, e si aggiungono a quelli già stanziati da Palazzo Matteotti per la manutenzione straordinaria degli istituti, pari a oltre 50 milioni in tre anni.

Il Sindaco Metropolitano di Napoli, Luigi de Magistris, ha approvato questa mattina, con propria deliberazione, una variazione del Piano Esecutivo di Gestione (PEG) per un milione e 150mila euro per consentire la programmazione di cinque interventi urgenti di manutenzione straordinaria presso vari istituti scolastici, ripartiti in cinque ambiti, e di un intervento di adeguamento degli impianti di vari plessi di competenza dell’Ente. Le opere serviranno anche ad adeguare le strutture alle nuove normative adottate per garantire il distanziamento tra gli studenti necessario per contrastare il contagio da Covid-19.

NARDONE

I fondi costituiscono la parte spettante alla Città Metropolitana di Napoli di un finanziamento complessivo del Ministero dell’Istruzione, pari a 30 milioni di euro, disposto in favore di tutte le Province e le Città metropolitane d’Italia, nonché dei Comuni con più di 10.000 studenti, al fine di supportare gli enti locali in interventi urgenti di edilizia scolastica, nonché per l’adattamento degli ambienti e delle aule didattiche per il contenimento del contagio relativo al Covid-19 per l’avvio del nuovo anno scolastico 2020-2021.

Per quanto attiene all’Ente di piazza Matteotti, queste risorse vanno ad aggiungersi a quelle già stanziate per interventi generali – gestiti attraverso accordi quadro – e specifici di manutenzione straordinaria degli istituti scolastici, pari a oltre 50 milioni nel triennio, che hanno già consentito alla Città Metropolitana di intervenire tempestivamente per il mantenimento degli standard qualitativi delle strutture e per l’adeguamento delle stesse alle nuove esigenze dettate dalla situazione di emergenza epidemiologica.

Le tipologie di lavori che saranno effettuati con questi fondi, secondo un criterio di priorità, riguardano il ripristino, il risanamento e il consolidamento di elementi edilizi, anche strutturali; il ripristino e la modifica di locali, la realizzazione di murature, tramezzature, pavimentazioni e rivestimenti, tinteggiature e verniciature, anche al fine di recuperare la maggiore quantità di spazi possibili alla didattica per consentire un adeguato distanziamento; opere di messa in sicurezza e impermeabilizzazioni dei lastrici solari e di sostituzione di infissi; riattazione di servizi igienici; sistemazione delle aree di pertinenza degli edifici; modifica e integrazione di impianti di qualsiasi tipo.

“Stiamo facendo un lavoro enorme sulle scuole – ha affermato il Sindaco de Magistris – ancor più in questo periodo, nel quale abbiamo avuto la capacità di reperire e impiegare risorse importanti per farci trovare pronti all’appuntamento con la riapertura autunnale, utilizzando in maniera assolutamente proficua anche il periodo di lockdown. Con i fondi trasferiti dal Ministero potremo ancor più ampliare il nostro campo di intervento, grazie alla competenza e alla tempestività della nostra filiera gestionale”.

“Abbiamo programmato una serie rilevantissima di lavori – ha aggiunto il Vice Sindaco Metropolitano, Domenico Marrazzo, con delega alla Scuola – e tra quelli già effettuati, quelli in corso e quelli che realizzeremo anche con l’aggiunta di queste risorse, consentiremo ai nostri studenti di frequentare la scuola in condizioni di sicurezza e di adeguatezza, anche in questo periodo di pandemia”.

loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]