Scambisti in spiaggia. Ecco cosa fanno a Licola

Condividi

Napoli, 11 lug. – Incredibile quanto è successo nella spiaggia libera di Licola, in provincia di Napoli, nei pressi della foce borbonica. Una coppia di scambisti ha fatto sesso alla luce del sole. L’allarme l’hanno dato le associazioni Licola Mare Pulito e Comitato Riqualificare Licola, le quali cercano di stoppare questo fenomeno che si sta espandendo a macchia d’olio: “E’ un via vai continuo di persone di qualunque età da giovani appena ventenni a gente matura che vanno lì per fare sesso in qualsiasi orario della giornata – dichiara Umberto Mercurio, presidente di Licola Mare Pulito – Una situazione paradossale ed indecente, solo pochi giorni fa un componente della nostra associazione stava facendo una passeggiata con la madre e la moglie ed è stato suo malgrado spettatore di scene di sesso tra una donna e due uomini. E’ dovuto ritornare indietro per lo schifo a cui stava assistendo. Le autorità devono intervenire e c’è bisogno di un maggiore controllo. Saranno, senza dubbio, scambisti ma anche persone che vanno lì a prostituirsi, sembra più che palese, sapendo del fenomeno”.

NARDONE

E per far capire quanto questo fenomeno sia ormai diffuso, basta digitare su un motore di ricerca qualsiasi le parole “scambisti spiaggia Licola”, che compaiono, scorrendo le varie pagine, una serie di siti “hot” e specializzati che danno addirittura indicazioni delle zone e di come arrivarci. Si scopre anche che la spiaggia libera del Fusaro a Cuma sarebbe a quanto pare il luogo ideale per omosessuali e donne mature single, mentre quella in prossimità di Marina di Licola nei pressi della foce borbonica è il luogo prediletto dagli scambisti. “Tutto alla luce del sole, in questa zona non ci facciamo proprio mancare nulla – continua il signor Mercurio -. Ma ora bisogna intervenire e fare controlli perché noi residenti non ne possiamo proprio più e siamo stufi”.

loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]