Sant’Anastasia, due classi ancora non tornano in aula

Condividi
Maria Beneduce
Maria Beneduce

Sant’Anastasia, 30 Settembre 2020 – Scuole ferme al palo. Sono 44 gli alunni allo sbaraglio. Mancano le aule e sono due le classi di scuola elementare ancora a casa. L’Istituto in deficit di classi è quello di Corso Umberto e che fa parte al Primo Istituto Comprensivo “Tenente De Rosa”.

NARDONE

Il comune di Sant’Anastasia, ancora senza primo cittadino, è presieduto dal commissario prefettizio, che ha assegnato alla scuola la struttura che ospita la biblioteca comunale sita in Madonna dell’Arco, che oltre ad essere sede di alcune associazioni del territorio, lo sarà anche per la scuola, almeno in una chiave momentanea. Momentanea perché pare che secondo gli ambiti della dirigenza scolastica, che ha avuto modo di disporre alcune delle classi del proprio istituto presso la struttura “Padre Gregorio Rocco”, anche queste due potrebbero essere dirottate li, ma occorre attendere che il nuovo sindaco di Sant’Anastasia sia eletto ed abbia mandato. Lo scorso 28 settembre i 44 alunni di scuola primaria avrebbero dovuto sentire la campanella d’inizio anno scolastico, ma in realtà le cose sono andate diversamente. Le mamme delle due classi, allertate dai lavori ancora in corso presso la biblioteca comunale “G. Siani”, nella giornata precedente all’inizio della scuola hanno preferito fare un sopralluogo trovando degli ambienti inadatti ad ospitare classi, con perdite di acqua piovana nella struttura, ma soprattutto sporchi, con i bagni indecenti e la struttura ancora priva di energia elettrica, forse staccata perché fino alla sera prima nella sede c’erano ancora gli operai a lavoro. Dopo un sopralluogo da parte di un responsabile dell’Ente e uno della stessa scuola, il 28 la scuola era agibile per tutti, meno che per l’occhio ‘responsabile e presente’ dei genitori, che continuano a sottolineare “non dimentichiamo che siamo i uno stato di situazione d’emergenza sanitaria e tutti dobbiamo avere un senso di responsabilità amplificato”.

A giorni dalla ‘mancato’ inizio scuola per i 44 studenti, è un andirivieni di scambi di battute tra scuola e famiglie e comune e famiglie. Proposte, opzioni di soluzione, mentre i lavori presso la biblioteca continuano e che potrebbe accoglierli a breve, ricordando però che “insiste il problema di promiscuità’, essendo la struttura in orari extra scolastici adoperata da associazioni. Da chi e quando gli ambienti saranno sanificati?” Fatto salvo che alcune delle proposte come turnazioni o doppi turni vengano presi in considerazione della dirigenza scolastica, quanto tempo passerà ancora prima che gli studenti possano riprendere gli studi, costretti a non frequentare dallo scorso marzo causa pandemia. Intanto in queste ore le mamme, ancora in attesa di soluzioni condivise con la scuola per il bene dei bambini, stanno cominciando ad affollare i social, dicendo: “Buon pomeriggio sono la una mamma di una bambina che frequenta la scuola elementare Tenete Mario De Rosa, ma ad oggi ancora non frequenta perché la preside non sa dove mandarli. Secondo voi è normale?”

loading...

Maria Beneduce

Maria Beneduce

Maria Beneduce