Sanremo 2022, seconda serata: applausi per il monologo della Cesarini sul razzismo ed una melodia che finalmente ritorna all’Ariston con tutti i crismi

Condividi

Sanremo, 2 feb. – Dopo l’esaltante esordio della prima serata, il festival della canzone italiana tiene nuovamente banco con il secondo appuntamento ed i suoi 13 cantanti in gara.
La madrina della serata è questa volta Lorena Cesarini che guadagna il suo applauso grazie ad un importante monologo sul razzismo. Oltre la musica Sanremo cerca di diffondere il suono della bellezza attraverso i super ospiti ed i loro significativi interventi.

”Esiste un solo genere umano – ribadisce la Cesarini – e tutti gli uomini e le donne del pianeta hanno nelle vene sangue della stessa tinta”.

Il passaggio dalla commozione di questo monologo alla vena comico-satirica  arriva con Checco Zalone ed il suo politicamente scorretto. Si presenta al pianoforte  come un cantante, il rapper Ragadi (questo il nome d’arte del suo personaggio), e scherza sui demoni del passato intonando “Che ne sai di me” per sbeffeggiare l’eccessiva ricchezza che spesso è solo una patina della sofferenza. Checco dedica il suo brano a chi è “poco ricco” su una melodia decisamente sanremese, tanto da restare fissa nelle nostre teste e da farsi canticchiare.

34661D49 9A03 4283 B9BA 0C0376FF0DB1

L’omaggio alla musica viene celebrato dalla presenza sul palco di Laura Pausini, Mika e Alessandro Cattellan. Sarà il trio a condurre l’Eurovision Song Contest con oltre 50 paesi partecipanti alla gara.

I cantanti si esibiscono e subito Elisa, Iva Zanicchi, Emma, Fabrizio Moro, Rettore, spiccano per aver diffuso le emozioni giuste all’Ariston in questa seconda serata, accompagnate dagli altri artisti in gara i cui brani risultano tutti piacevoli all’ascolto.

L’esperienza radiofonica di Amadeus consolidata ai suoi esordi, alimenta l’ottimo fiuto del conduttore nella scelta di brani di impatto assolutamente apprezzabile.

Quest’anno l’alternarsi di artisti famosissimi, più giovani o agé, mette d’accordo tutti gli italiani rendendoli affezionati ad un Festival che torna ad essere più melodico, dando alla musica italiana il suo gran perché.

Arisa e Malika Ayane sfoggiano tutta la loro potenza vocale cantando i brani ‘Fino all’Alba’ e ‘Un po’ più in lá’, prima di volare alle Cerimonie di chiusura dei Giochi Invernali di Beijing 2022.

La sala stampa intanto decreta i migliori di questo secondo appuntamento canoro, stilando la seguente classifica parziale:

E02537C3 67B2 4562 ACA4 E0BB7FB462BB
Si tirano le somme di queste due serate con la prima classifica generale dei 25 big, da cui partirà la competizione della terza serata affidata al pubblico da casa e alla giuria demoscopica.

Questi i dati complessivi: 25) Ana Mena 24) Tananai 23) Yuman 22) Le Vibrazioni 21) Aka7even 20) Iva Zanicchi 19) Giusy Ferreri 18) Highsnob e Hu 17) Matteo Romano 16) Achille Lauro 15) Rkomi 14) Michele Bravi 13) Sangiovanni 12) Noemi 11) Giovanni Truppi 10) Fabrizio Moro 9) Irama 8) Massimo Ranieri 7) Ditonellapiaga e Rettore 6) Emma 5) Gianni Morandi 4) Dargen D’Amico 3) La Rappresentante di Lista 2) Mahmood e Blanco 1) Elisa.

Pina Stendardo

Giornalista freelance presso diverse testate, insegue la cultura come meta a cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.