Sannio Alifano, il rendiconto 2021 si chiude con un avanzo di 419 mila euro. Fallito il tentativo di Coldiretti di far saltare la seduta per poi chiedere il commissariamento alla Regione

Condividi

DELLA ROCCA: È la dimostrazione evidente della nostra gestione oculata, efficace ed efficiente del Consorzio di Bonifica. Finalmente possiamo guardare al futuro con fiducia, dopo gli ultimi anni di gestione disastrosa e personalistica dell’Ente.

Si chiude con un avanzo di amministrazione di 419 mila euro il conto consuntivo 2021 del Consorzio di Bonifica Sannio Alifano, presieduto da Franco Della Rocca.

L’importante risultato è contenuto nel rendiconto del bilancio dello scorso anno approvato all’unanimità dal Consiglio dei Delegati svoltosi l’altro ieri sera, ed è stato certificato dal collegio dei revisori dei conti che ha espresso parere favorevole e sottolineato l’incremento anche della riscossione dei ruoli.

Una sana ed efficace gestione dell’Ente di bonifica che vede impegnata, da ormai un anno e mezzo, l’attuale Amministrazione consortile, insediatasi proprio nella prima metà del 2021 quando, a stragrande maggioranza, al vertice del Sannio Alifano fu eletto Della Rocca.

In apertura di seduta, il presidente dell’Ente di viale della Libertà ha chiesto al Consiglio, che gli ha tributato alla fine un lungo applauso, di osservare un minuto di silenzio in memoria del compianto consigliere Angelo Francesco Marcucci, l’ex sindaco di Alvignano scomparso lo scorso giugno al cui posto in assise è subentrato il primo dei non eletti e neo delegato Giuseppe Di Meo, anch’egli alvignanese e già consigliere nella precedente consiliatura 2011-2016 proprio insieme a Marcucci.

Nonostante il tentativo della Coldiretti di far saltare la seduta, e quindi l’approvazione del conto consuntivo, non facendo raggiungere il numero legale, tanto che i suoi consiglieri di opposizione Maddalena Di Muccio, Emilio Del Giudice e Ugo Romano sono rimasti fuori dall’aula per poi andare via dopo l’appello, la maggioranza si è presentata unita e compatta in Consiglio per dare il via libera a tutti gli argomenti posti all’ordine del giorno, così come proposti dal presidente e dalla deputazione amministrativa, anch’essa presente al completo in sala.

“Il risultato del rendiconto di gestione dell’anno 2001, chiusosi con un avanzo di amministrazione pari ad oltre 419 mila euro, è la prova tangibile dell’ottima amministrazione del Consorzio di Bonifica che stiamo portando avanti dal maggio dello scorso anno. Un’azione corale che vede impegnati quotidianamente tanto i componenti della Deputazione Amministrativa e del Consiglio dei Delegati, quanto i dirigenti, i funzionari ed i dipendenti tutti che finalmente lavorano in un clima sereno e stimolante per tutti, consentendo all’Ente di superare le tante criticità e passività ereditate dal passato.

Ora il Sannio Alifano può guardare al futuro con fiducia e con rinnovato entusiasmo, cogliendo le sfide dell’innovazione e dell’ammodernamento di reti e servizi a beneficio degli agricoltori e dei consorziati tutti”, dichiara il presidente Della Rocca.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]