San Giuseppe Vesuviano, duro colpo alla camorra: sequestrati i beni a affiliato al clan Gallo-Limelli-Vangone

Condividi

NARDONE

Napoli, 8 apr. – I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Torre Annunziata stanno eseguendo un sequestro di beni, del valore di circa 100 mila euro, riconducibili a Natale Scarpa, 37 anni, di San Giuseppe Vesuviano, ritenuto affiliato al clan Gallo ­Limelli­ Vangone, organizzazione camorristica dedita al traffico internazionale di stupefacenti. Scarpa, secondo gli inquirenti, coordinava e dirigeva l’acquisto dello stupefacente dall’Olanda e la rivendita sul territorio nazionale. I beni a cui i militari dell’arma stanno mettendo i sigilli si trovano tra Roma e il Napoletano, precisamente a Terzigno, Ottaviano e Pompei: si tratta di due autovetture, una quota sociale e nove rapporti finanziari tra conti correnti e libretti postali, riconducibili anche ai familiari di Scarpa. Il gruppo criminale è ritenuto diretta derivazione del clan Limelli­ Vangone, banda che, nella feroce faida tra NCO e la Nuova Famiglia Organizzata degli anni ’80, militò nelle fila di quest’ultimo cartello criminale.

loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]