San Giorgio a Cremano. Talenti in mostra al via “Fuori Scuola 2019”

Condividi

Oltre 10 giorni di spettacoli ed eventi in Villa Bruno

 

San Giorgio a Cremano, 28 maggio 2019 – Si rinnova anche quest’anno “Fuori Scuola 2019”, l’iniziativa che riunisce in un’unica rassegna i talenti grandi e piccoli delle scuole cittadine. La kermesse è organizzata dall’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Giorgio Zinno, elaborato con il vicesindaco Michele Carbone, per promuovere le capacità artistiche dei giovani alunni degli istituti comprensivi della città. Ogni giorno si esibiranno gruppi appartenenti alle diverse scuole in varie discipline tra cui il teatro, la musica, il canto, la danza ed ogni show in grado di rappresentare le competenze acquisiste nel corso dell’anno scolastico e le proprie doti artistiche.

Al via domai mercoledì 29 maggio, il primo appuntamento nella Fonderia Righetti, in Villa Bruno. Ad esibirsi l’Istituto comprensivo IV Stanziale, plesso Stanziale-S.Agnello con lo spettacolo del Coro e Orchestra dal titolo: “Musicando i fantastici anni 70 e 80”. A seguire tutti gli altri spettacoli fino al 12 giugno.

L’iniziativa che si rinnova di anno in anno rappresenta un’opportunità unica che la città offre gratuitamente ai giovani che frequentano le scuole del territorio per portare davanti al grande pubblico le doti naturali e quelle acquisite e sviluppate nel corso dell’anno, grazie alla competenza di docenti,  esperti e dirigenti scolastici. Nello stesso tempo i sangiorgesi avranno la possibilità di assistere a quasi 15 giorni di concerti, commedie, recital ed altre esibizioni artistiche  nello storico palazzo della cultura sangiorgese, fruendo così di occasioni di svago e partecipazione alla vita della comunità.

“Fuori Scuola  è una costante che ha per il nostro territorio una duplice valenza – spiega il sidnaco Giorgio Zinno. Da una parte promuoviamo il lavoro svolto nelle nostre scuole che rappresentano il fiore all’occhiello di San Giorgio a Cremano, dall’altra ci impegniamo a creare opportunità di aggregazione e condivisione per le famiglie e i cittadini. Sono molti i progetti che mettiamo in campo per e con i ragazzi delle scuole affinchè crescano in una comunità che li apprezza e che li valorizza”. 

D’accordo Michele Carbone: “Siamo vicini e sensibili al mondo della scuola sangiorgese anche attraverso questa kermesse attesa da tutti, dando così continuità a quanto intrapreso dall’inizio dell’anno scolastico. Neanche quest’anno infatti abbiamo disatteso le aspettative di dirigenti scolastici, docenti, ma soprattutto degli studenti che aspettano questo evento per concludere con orgoglio l’anno scolastico. Gli eventi sono tutti gratuiti e aperti alla cittadinanza”.

Intanto sempre domani, alle ore 16.00, nella storica Villa Tufarelli si svolgerà l’evento conclusivo del progetto che ha visto protagoniste diverse scuole di San Giorgio a Cremano,  Portici e Napoli dal titolo: “Giovani, didattica e sviluppo territoriale, Nuove Sinsergie al servizio delle generazioni future e del turismo”. Si tratta dell’epilogo di percorsi paralleli e congiunti, basati sulla valorizzazione del territorio vesuviano, svolti dal Liceo Scientifico Carlo Urbani , dall’I.C Don Milani Dorso di San Giorgio a Cremano, dal Liceo Quinto O.Flacco e dall’Istituto Nitti di Portici e dall’IPSOAR Cavalcanti di Napoli. I saluti saranno affidati a Francesco Tufarelli, presidente dell’associazione Villa Tufarelli. All’incontro saranno presenti i sindaci di San Giorgio a Cremano Giorgio Zinno e Portici Enzo Cuomo, l’assessore alla Cultura del comune sangiorgese Pietro De Martino, il maestro di strada Cesare Moreno e i dirigenti scolastici, oltre agli studenti impegnati nel progetto.

Nell’ambito dell’incontro saranno anche elencate le opportunità di valorizzazione e promozione turistica sul territorio rivolte alla scuole, tra cui: “Visite storico-artistiche e di improvvisazione teatrale nelle ville e nei luoghi d’arte; laboratori incentrati sui vulcani e sui manufatti come la ceramica; progetti di green economy, orti didattici e fattibilità di parchi urbani.

“L’obiettivo  è quello di promuovere il nostro patrimonio – conclude Pietro De Martino.  Un lavoro che stiamo svolgendo già da tempo, in città, attraverso molti eventi e con progetti più strutturati nelle ville e nelle piazze. In primo piano i nostri giovani, perchè è su di loro che dobbiamo investir per aumentare progressivamente il senso di appartenenza alla nostra città. La sede per la conclusione di questo progetto è infatti una delle dimore storiche più belle di San Giorgio a Cremano che grazie alla disponibilità dei proprietari lavora in sinergia con l’amministrazione perseguendo obiettivi comuni”.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]