San Giorgio a Cremano, proseguono le visite gratuite di Freecremano alle ville vesuviane

Condividi
San Giorgio a Cremano, 22 Maggio – I FreeTour, le visite guidate gratuite alle Ville vesuviane, proseguiranno per le prossime Domeniche di Maggio. L’iniziativa, promossa dal collettivo FreeCremano, ha registrato già nelle prime due Domeniche precedenti un buon risultato in termini di partecipazione. Domenica 23 Maggio sarà la volta della visita alle Ville “minori”, ma non per importanza. Un circuito diverso da quello tradizionale che farà tappa alle dimore storiche di Villa Pignatelli di Montecalvo e delle Ville Carsana, Leone e Cerbone meno conosciute rispetto alle più celebri Villa Vannucchi e Villa Bruno. I tour saranno guidati da Teresa Colapietro, Presidentessa dell’Associazione “Ferdinando e Don Ippolito”, la quale porterà a spasso i visitatori in abiti d’epoca.

NARDONE
Danilo Cascone
Danilo Cascone

“Siamo fieri di aver lanciato in Città il nostro Maggio dei monumenti”: dichiara Danilo Cascone, referente di FreeCremano. “Il progetto FreeCremano – prosegue l’ex Consigliere comunale – è nato per accrescere il senso di comunità e di identità, riscoprendo in primis le nostre radici, la nostra cultura. Non è un caso se abbiamo deciso di puntare sulla bellezza per la nostra prima iniziativa pubblica. Spesso noi cittadini, presi dalla frenesia quotidiana, siamo poco abituati a focalizzare la nostra attenzione sulle risorse che abbiamo sul nostro territorio. Questi tour sono rivolti in primis ai sangiorgesi affinché si sviluppi nella comunità una maggiore consapevolezza e conoscenza collettiva. Ringrazio, ancora una volta, tutti i volontari che stanno contribuendo alla buona riuscita di questa iniziativa.”

Per la partecipazione ai tour la prenotazione è obbligatoria. Il FreeTour sarà offerto in replica alla cittadinanza anche Domenica 30 Maggio, chiudendo gli appuntamenti che hanno formato il ciclo di visite guidate.
loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]