San Giorgio a Cremano. La Convenzione Onu sui Diritti dell’Infanziacompie 30 anni

Condividi

A San Giorgio a Cremano celebrazione ufficiale con migliaia di bambini

 

San Giorgio a Cremano, 13 Novembre 2019 – Oltre tre mila ragazzi provenienti da 14 comuni campani sbarcheranno in città il 20 novembre per celebrare il 30esimo anniversario della Convenzione Onu sui Diritti dell’Infanzia.

L’amministrazione guidata dal sindaco Giorgio Zinno, attraverso il Laboratorio Regionale Città dei Bambini e delle Bambine, è promotrice della XXX Giornata Universale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, che in collaborazione con l’Unicef, celebrerà i valori legati ai più piccoli, alla presenza di migliaia di bambini e adulti, anche con autorità civili e militari.

La Giornata è itinerante e si svolgerà nelle piazze e nel parco di Villa Vannucchi, oltre che all’interno degli istituti comprensivi della città che hanno voluto gemellarsi con le scuole partecipanti alla staffetta

Il programma prevede:

 – Ore 9.30, piazza Massimo Troisi: raduno degli studenti delle scuole dei paesi vesuviani e di Ischia, da cui arriveranno circa 300 bambini a partire dei 3 anni di età. Al suono della fanfara dei Bersaglieri, alla presenza della Past President dell’Unicef Campania, Margherita Dini Ciacci, del sindaco  padrone di casa, Giorgio Zinno in qualità di Difensore Ideale dei Diritti dei bambini, del segretario regionale Unicef, Ettore Nardi, della testimonial Marika Ferrarelli, protagonista della fiction “Il Collegio” in onda su Rai 2 e degli altri rappresentanti istituzionali, si darà il via alla giornata con gli alunni dell’istituto comprensivo Massaia di San Giorgio a Cremano, che porteranno il testimone dei diritti in Villa Vannucchi, seguiti da un lungo corteo festante composto da bambini ed autorità.

 – Ore 10.00, Villa Vannucchi: sarà proprio qui che inizieranno le attività, laboratori giochi ed iniziative educative durante le quali si darà voce, in varie forme,  ai diritti dei bambini.

 – Ore 12.30, Villa Vannucchi: tutti i bambini, anche quelli che hanno svolto attività presso le scuole, si ritroveranno nella storica villa per un momento conviviale che inizierà alle ore 13.00, quando consumeranno i pasti offerti dal Comune di San Giorgio a Cremano, attraverso la EP. L’evento è interamente “PLASTIC FREE”, tanto che all’ingresso di Villa Vannucchi, sarà posto un erogatore di acqua microfiltrata e depurata, offerto da Acquatec,  con l’obiettivo di offrire a tutti la possibilità di abbeverarsi riempiendo le proprie borracce.

Tra gli sponsor dell’evento, presente anche Gori.

Diverse altresì le azioni simboliche previste, tra queste:

  • un’action mob per colorare il mondo di blu per celebrare insieme all’UNICEF il 30° anniversario della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia. Un impegno per tutti ad indossare qualcosa di blu. Il blu, naturalmente, è quello dell’UNICEF, portabandiera dei diritti dei bambini in tutto il mondo.
  • un flash mob per una danza collettiva sul brano musicale del gruppo “Now United”, il famoso gruppo di musica pop globale nato due anni fa e costituito da 14 giovani cantanti di varie nazionalità , ideato dal creatore di American Idol Simon Fuller lo stesso delle Spice Girls.
  • l’operazione “Facciamo tutti la nostra barchetta”; ciascuno dei partecipanti porterà alla giornata una barchetta di carta, di qualsiasi colore, che battezzerà con un nome inerente a un diritto della Convenzione o alla Pace. Ciascuna barchetta sarà portata in villa Vannucchi per un’installazione collettiva da realizzare nel parco. Ogni barchetta porta con se delle parole che saranno scaturite da una serie di pratiche fatte in classe e finalizzate a condividere idee e azioni concrete per tutelare i diritti dei bambini come bene comune. Le barchette saranno ormeggiate nelle vasche presenti nel parco.

La giornata, il cui tema è “Salpiamo, rotta verso il futuro” ha ottenuto anche il patrocinio dell’Ufficio scolastico Regionale della Campania. dalla Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo, oltre che dei 14 comuni coinvolti.

“L’evento – dichiara il Sindaco Giorgio Zinno – si inserisce nel cammino che il comune ha intrapreso da più di venticinque anni con il Laboratorio Città dei bambini e delle bambine per divenire “comune dei diritti”. San Giorgio a Cremano è città accogliente e questa giornata lo dimostra, ma ancor di più lo dimostrano i percorsi che facciamo con le scuole del territorio durante tutto l’anno. Partiamo sempre dalla convinzione che ciascuno possa fare la sua parte in favore della pace, della nonviolenza, della promozione dei diritti dei ragazzi.

D’accordo Margherita Dini Ciacci: “Ho sempre detto che il sindaco Zinno è un sindaco illuminato, perchè ha saputo guardare ai bambini in maniera propositiva, rendendoli parte integrante di percorsi di civiltà e anzi partendo da loro, per educare la comunità sangiorgese ad azioni di accoglienza, rispetto e pace. Non a caso l’UNICEF ha scelto, fra i tanti comuni amici, proprio San Giorgio a Cremano dove il rispetto e l’amore per i bambini è attività quotidiana.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]